25 aprile, il prefetto consegna la Medaglia della liberazione a due partigiani

Advertising

Domani, lunedì 25 aprile, ricorre la festa della liberazione ovvero la celebrazione di uno dei giorni più significativi della storia della Repubblica Italiana, la fine dell’occupazione nazifascista avvenuta proprio il 25 aprile 1945, al termine della Seconda Guerra Mondiale.

Nel corso della cerimonia pubblica celebrativa che avrà luogo presso la sede della Prefettura in Piazza 11 Settembre, alle ore 10,30, il prefetto della provincia di Cosenza, Gianfranco Tomao, consegnerà la “Medaglia della liberazione” a due partigiani, ex internati nei lager nazisti, combattenti inquadrati nei Reparti regolari delle Forze armate ancora in vita o in memoria ai loro familiari.

Il riconoscimento in questione è finalizzato a ricordare l’impegno, spesso a rischio della propria vita, di uomini e donne per affermare i principi di libertà e indipendenza sui quali si fonda la Repubblica e la Costituzione, nonché per trasmettere i relativi valori alle nuove generazioni.

Gli insigniti sono Nicola Cortese di Lungro, nato il 20 gennaio 1923 e Antonio La Cava di Aieta, deceduto, nato il 10 marzo 1922.