A Marano Marchesato le tariffe sui rifiuti più alte della provincia di Cosenza

Advertising

L’associazione politico-culturale “Rinnovamento e solidarietà” ha fatto affiggere un manifesto in questi giorni a Marano Marchesato, nel quale, tra le altre cose, accusa l’amministrazione di praticare le tariffe sui rifiuti più alte della provincia di Cosenza. Con tanto di classifica e di dati alla mano.

Ecco il testo del manifesto

Che vergogna!

Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale maranese tramite l’Agenzia della Riscossione ha lanciato sulla popolazione maranese il secondo siluro tributario a testata “nettezza urbana 2015” tramite le solite bollette “Tari” con importi da capogiro.

Raccolta-differenziata

Con la raccolta differenziata a regime non avremmo dovuto pagare poco? Dove sono gli sconti promessi ed annunciati l’anno scorso?

Questi pochi spiccioli di risparmio rispetto all’anno 2014, tanto enfatizzati dai novelli amministratori, certamente non riportano le tariffe a livelli normali e sopportabili. Sinceramente, oltre che fumo negli occhi, tutto ciò ci appare anche come uno sberleffo, poiché mentre continuiamo ad essere spremuti come limoni, ci danno un piccolo contentino lasciandoci uno zuccherino come digestivo ma come si suol dire “l’acquatina ‘un inchie puzza”.

Come mai, pur essendo un ente virtuoso sul fronte della raccolta differenziata con punte di raccolta fino all’81.99% abbiamo queste tariffe esorbitanti, facendo una comparazione a livello nazionale (su 104 comuni capoluogo di provincia, dal 21° posto, come tariffe Tari più alte d’Italia per l’anno 2014, scendiamo al 30° per l’anno 2015 ma contestualmente raggiungiamo la vetta delle classifiche a livello provinciale.

Abbiamo le tariffe Tari più alte della provincia di Cosenza.

tasse

Questi sono dati inconfutabili che inchiodano i nostri amministratori alle loro responsabilità.

L’esasperazione porta alla contestazione.

Basta ad una amministrazione sanguisuga.

Basta alle decisioni che si prendono in qualche studio professionale e non portano benefici alla cittadinanza.

Basta ai premi di produzione a chi non merita.

Basta alla riscossione esterna dei tributi comunali che ci costa 140mila euro.

Basta agli sperperi e alle spese inutili.

Associazione politico-culturale

“Rinnovamento e solidarietà”

Marano Marchesato