A3 bloccata dalla neve: chiesto il processo per due dirigenti Anas

Advertising

La Procura della Repubblica di Cosenza ha chiesto il rinvio a giudizio per il capo compartimento dell’ufficio Anas per l’A3 Salerno-Reggio Calabria Vincenzo Marzi e per il dirigente dell’area tecnica Nicola Nocera.

Entrambi sono ritenuti responsabili del blocco, a causa di un’abbondante nevicata, del tratto cosentino dell’A3 avvenuto nel gennaio scorso quando centinaia di automobilisti rimasero intrappolati lungo le due carreggiate della Salerno-Reggio Calabria.

Secondo il pm Bruno Tridico i due dirigenti, pur avendo ricevuto l’avviso di condizioni meteo avverse da parte del dipartimento di Protezione Civile “omettevano di attivare le procedure previste dal piano neve 2015-2016 ed, in particolare, la tempestiva applicazione dei codici di allerta e di intervento, non chiudendo il tratto autostradale interessato dagli eventi e consentendo, al contrario, la normale circolazione dei veicoli, che rimasero così bloccati per ore, senza che gli automobilisti ricevessero alcuna assistenza”.