Accoltella una connazionale al petto, arrestato 57enne rumeno

Advertising

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cosenza hanno tratto in arresto M.I., di 57 anni, incensurato di nazionalità rumena per il reato di lesioni pluriaggravate ai danni di una connazionale.

Una donna in lacrime, intorno alle 20:00 ha richiesto l’intervento dei Carabinieri in quanto in via Popilia, presso l’ex deposito ACI, senza motivo, era stata ferita con un grosso coltello da cucina dal vicino di casa.

Sul posto sono intervenuti subito i militari che hanno soccorso la donna e hanno bloccato l’uomo, visivamente ubriaco, vicino al luogo dell’aggressione.

Dopo i primi soccorsi, la donna è stata trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale “Annunziata” di Cosenza per le cure del caso e qui la stessa ha dichiarato che l’uomo, con la quale non ha alcuna relazione sentimentale, probabilmente a causa dell’alterazione da alcool e a seguito di un diverbio per futili motivi, pare per il solo fatto di aver trovato l’accesso della cucina chiuso, ha sfondato la porta per poiafferrare un coltello e colpirla mentre era intenta a preparare la cena per il proprio figlio minore.

Fortunatamente il colpo ha raggiunto la donna di striscio ad un lato del petto procurandole una ferita lacerocontusa di alcuni centimetri. La successiva perquisizione locale effettuata dai carabinieri ha permesso di rinvenire l’arma del delitto che è stata sottoposto a sequestro.

Il 57enne, dichiarato in stato di arresto e tenuto presso le camere di sicurezza a disposizione dell’A.G., dovrà ora rispondere del reato di lesioni personali aggravate dall’uso dell’arma e dai futili motivi.