Acri-Crotone, almeno in duemila sugli spalti del “Pasquale Castrovillari”. La prevendita dei biglietti

Advertising

Acri-Crotone, una ghiotta occasione in termini di immagine

di Roberto Saporito – tratto da Acri in rete –

Acri. Si prevede un grosso afflusso di pubblico per l’amichevole di calcio, Acri-Crotone, in programma domani, sabato 22 luglio, alle 18 allo stadio “Pasquale Castroovillari”.

Secondo le ultime stime, dovrebbero essere in duemila sugli spalti del Comunale. C’è attesa e curiosità per vedere dal vivo una formazione che milita in serie A e che rappresenta l’intera regione nel massimo campionato calcistico.

Il Crotone del presidente Vrenna e guidato da Davide Nicola, è in ritiro a Moccone, nei pressi di Camigliatello Silano. Nei giorni scorsi la società acrese, che milita nel campionato di Eccellenza, ha contattato il dg crotonese, Caligiuri, che ha accettato l’invito.

In città c’è fermento ed i preparativi, iniziati all’indomani della disponibilità del Crotone, sono in via di ultimazione.

Diversi i punti vendita dei biglietti che hanno un costo di cinque euro (ragazzi under 12 entrano gratis). Nella giornata di domani, sabato, i biglietti saranno in vendita presso il botteghino dello stadio dalle 10 alle 12 e dalle 14,30 in poi.

Prima della partita, previsti momenti ludici e scambi di cortesie tra le due società. Lo stadio “Pasquale Castrovillari” è stato oggetto di un veloce ma incisivo restyling grazie anche alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale; i lavori hanno interessato il terreno di gioco, in cui sono state piantate nuove zolle di erba, gli spogliatoi, la sala stampa. Interventi necessari ed urgenti ma se non ci fosse stata questa amichevole di lusso, ben difficilmente sarebbero stati effettuati.

Non è la prima volta, comunque, che Acri ospita formazioni calcistiche di un certo livello; negli anni passati da queste parti si sono visti, oltre al Cosenza ai tempi della Serie B, il Foggia di Zeman, l’Under 21 e la nazionale femminile.

Mai, però, al Comunale si è esibita una squadra di calcio di serie A. Quella con il Crotone deve rappresentare, quindi, un punto di partenza, un valido biglietto da visita perché la città ha tutti i requisiti (strutture ricettive, sportive e clima) per ospitare società sportive.

Negli anni ’80 e ’90, difatti, alcune formazioni calcistiche, tra cui Taranto e Catanzaro, hanno scelto la cittadina silana per il cosiddetto ritiro precampionato. Sono anni, però, che Acri non è più meta di società sportive e l’occasione di sabato, in termini di immagine, di accoglienza e di servizi, è molto ghiotta.

Previsto anche un buon numero di giornalisti della carta stampata, radio e tv, tra cui EsperiaTv, che trasmetterà la gara in diretta. I tifosi locali stanno preparando una degna accoglienza alla società pitagorica ed alla formazione di mister Nicola che, come risaputo, nella scorsa stagione ha conquistato la permanenza in serie A all’ultima giornata e dopo un girone di ritorno spettacolare.

Dall’altra parte, i rossoblu troveranno l’Acri di mister Pascuzzo e del Commissario Falcone che milita nel campionato di Eccellenza ed è probabile che sabato i tifosi locali vedranno in campo giocatori che faranno parte dell’organico della prossima stagione.