Adottami in Calabria denuncia nuovo caso di negligenza nei confronti dei cani. Stavolta a Zumpano

Advertising

Dopo i gravi fatti denunciati dall’associazione Adottami in Calabria, riguardanti maltrattamenti e abbandoni di cani nella frazione di Potame, ora giunge una nuova segnalazione che interessa il comune di Zumpano.

Ecco quanto scrive AiC:

“La piccola amministrazione comunale di Zumpano, alla periferia di Cosenza, non perde mai occasione per affermare grande negligenza nella gestione del Fenomeno Randagismo e riesce a rincarare la dose con potenti iniezioni di incapacità contabile, quando sceglie di trattenere i cani nei canili a proprie spese mancando di favorirne l’adozione per il tramite del Fido t’Affido e, purtroppo di assoluto disinteresse alla salute della comunità intera.

caniZumpanoE’ quanto si sta verificando in questo momento: il Sindaco di Zumpano, raggiunto via mail dalla segnalazione della signora Debora Calomino, cittadino diligente ed informato, della presenza sul proprio territorio di circa sei cani in gravi condizioni di salute con sintomi ragionevolmente assimilabili a quelli della rogna sarcoptica, grave infezione a carattere di zoonosi, pertanto trasmissibile all’uomo, ha scelto, come sempre, di rendersi irrintracciabile. caniZumpano

Che la professoressa Lucente sia scarsamente disponibile ad incontrare le associazioni di volontariato animalista, anche quando portatrici di buone novelle e proposte vantaggiose per l’amministrazione che rappresenta, è cosa ormai risaputa ad AiC, ma, a questo punto le modalità della signora, oltre che scortesi, configurano anche ipotesi di illecito amministrativo e di reato.

Questo a nostro modestissimo avviso!

caniZumpanoPiacerebbe ad AiC conoscere il pensiero di ognuno di voi e saremmo felicissimi di un confronto a riguardo.
Per rendere possibile la valutazione da parte di ognuno, alleghiamo foto dei poveri cani vittima delle omissioni e ricordiamo ad ognuno che a Zumpano, come altrove in Calabria sono in vigore le seguenti normative:

L. 281/1991
L.R. 41/90 e L.R. 4/2000
art. 328 c.p., Omissione d’atti d’ufficio
art. 544 ter c.p., Maltrattamento d’animali
AiC ringrazia, in anticipo, quanti vorranno intervenire alla discussione.”

AIC Associazione Adottami in Calabria