Agguato a Briatico, a sparare è stato il fratello di Romano: arrestato

Advertising

Si trova già in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria, l’autore dell’agguato compiuto l’altra sera a Briatico ai danni del trentenne Francesco Romano.

A sparare sarebbe stato suo fratello, Paolo Romano, di 36 anni, già noto alla forze dell’ordine. Nella serata di ieri è stato fermato dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia diretta dal capitano Diego Berlingeri. E’ accusato di tentato omicidio.

Ancora poco chiaro il movente sul quale gli investigatori mantengono il più stretto riserbo.

Francesco Romano, di 30 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato ferito a colpi di pistola nella tarda serata di mercoledì in un agguato avvenuto nella frazione San Leo di Briatico.

Romano, che non è in pericolo di vita, è giunto nel Pronto soccorso dell’ospedale di Vibo Valentia con delle ferite ad un braccio e ad un piede ed è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per la rimozione di alcuni frammenti di proiettili.

La vittima ha riferito che, mentre stava passeggiando, una persona non identificata gli ha sparato alcuni colpi di pistola prima di darsi alla fuga a bordo di un’automobile.

Quella persona secondo le risultanze investigative sarebbe proprio Paolo Romano.