Aiello Calabro, squarciate 16 gomme dei mezzi del Comune. Le accuse del sindaco Iacucci

Franco Iacucci
Advertising

Sedici pneumatici dei mezzi del Comune di Aiello Calabro sono stati squarciati la scorsa notte.

È il sindaco del piccolo comune, Franco Iacucci (che è anche stretto collaboratore e da sempre fedelissimo del presidente della Regione Mario Oliverio), a renderlo noto in un comunicato stampa in cui condanna il gesto e sospetta che l’intimidazione possa essere legata al “nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta gestito dalla Società Presila Cosentina”.

“Quanto è accaduto questa notte nella quiete di un paese sempre tranquillo e lontano da ogni forma di violenza, è un fatto inqualificabile. Un fatto che ha, tra l’altro, impedito, questa mattina, ai mezzi comunali della nettezza urbana ed a quelli usati per rendere un servizio di grande rilevanza sociale, di essere utilizzati. E’un gesto che viola le norme della convivenza civile ed offende l’intera comunità. Non sarà l’atto insensato di qualche irresponsabile ad impedirci di andare avanti e di proseguire su questa strada. Nell’esprimere lo sdegno più profondo, a nome anche della giunta che guido e dell’intera collettività, per quanto successo – conclude Iacucci – confidiamo nel lavoro che le autorità competenti faranno per assicurare alla giustizia gli autori del grave atto”.

Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini.