Ancora malasanità: 36enne di Luzzi muore dopo un intervento di alluce valgo in una clinica di Catanzaro

Villa del Sole a Catanzaro
Advertising

Ancora un grave caso di malasanità nella nostra comunità. Dopo la terribile morte del dirigente medico Maria Barca, si è appreso che un’altra donna, Claudia Malizia, di soli 36 anni, è morta per shock settico all’indomani di un intervento definito di routine come l’alluce valgo.

A differenza di Maria Barca, che è stata operata a Cosenza, Claudia Malizia era stata operata a novembre alla clinica Villa del Sole di Catanzaro, dove ha probabilmente contratto l’infezione. Tornata a casa a Luzzi, dopo un paio di settimane accusa dolori, si sente male e viene portata all’ospedale dell’Annunziata a Cosenza, dove i medici hanno capito che era in corso una setticemia. Trasportata d’urgenza all’ospedale Sant’Anna di Catanzaro, i medici non ce l’hanno fatta a salvarle la vita. 

Un altro dramma che sconvolge tutti. A Luzzi nessuno sa darsi pace. Claudia Malizia non pensava certo di poter rischiare la vita per un intervento di alluce valgo così come Maria Barca non pensava di rischiare per un intervento di laparoscopia ma la realtà purtroppo è diversa.

Claudia Malizia lascia il marito e una bambina in tenera età.