Arnoni (IDM): “La nomina della Santelli è familismo amorale”

Robertina Santelli
Advertising

Ci uniamo al coro di sdegno per la nomina della sorella del vicesindaco di Cosenza, nonché deputato della Repubblica Italiana, Jole Santelli, nello staff del Sindaco dello stesso ente, già espresso dal gruppo consiliare d’opposizione, “Grande Cosenza”, nonché da un gruppo di consiglieri comunali di maggioranza, peraltro appartenenti allo stesso partito del Sindaco e del vicesindaco.

Credo si possa tranquillamente affermare che l’opportunità di tale scelta da parte del Sindaco, nonostante il carattere fiduciario dell’incarico, sia alquanto discutibile, per il messaggio errato che si lancia alla nostra gioventù. Infatti, con tale nomina, a Palazzo dei Bruzi si applica in maniera perfetta la teoria sociologica di Banfield del c.d. “familismo amorale”, secondo cui l’individuo perseguirebbe solo l’interesse della propria famiglia nucleare, e mai quello della propria comunità.

Sarebbe dunque questa la vera causa dell’arretratezza sociale ed economica delle nostre comunità, sempre secondo il Banfield.

Avv. Michele Arnoni, dirigente provinciale del movimento politico “Italia del Meridione”.