Arriva il primo Mulino social in Calabria, finanziato grazie al web

“Ogni mattina ci svegliamo con l’idea del nostro Mulino, del mulino creato grazie al Web e della nostra filiera del grano antico made in San Floro, la miglior risposta per difendere territorio e tradizione…
La natura ha bisogno di eroi…”

Questo ciò che ha dichiarato Stefano Caccavari pochi giorni fa sul suo profilo facebook, dopo i dati catastrofici pubblicati da Coldiretti:

  1. Oltre il 50% di tutto il grano tenero arriva dall’estero, quindi che farina per dolci e pizza stiamo usando?
  2. Il 40% del grano duro arriva dall’estero, quindi pane e pasta con grano dell’Ucraina.
    Oltre a mangiare pane industriale e lievito chimico che farina usiamo?

granoProprio per questo il signor Caccavari ha avuto l’idea del Mulino a pietra: “per tornare a coltivare e mangiare SOLO il nostro grano antico.”

Si tratta del primo mulino social, che sorgerà in località Torre del Duca, con tanto di macine di pietra, ruscello e ruota a trazione idraulica (ma anche elettrica): aprirà a luglio grazie a una raccolta fondi organizzata su Facebook.

L’appello – come riporta il Sole 24Ore – lo ha lanciato Stefano Caccavari, una celebrità dalle sue parti, per aver dato vita un anno fa a un’iniziativa agricola innovativa, che ha di fatto fermato la realizzazione in zona della più grande discarica d’Europa. Si attende a giorni la sentenza definitiva del Consiglio di Stato sul destino di quei 40 ettari in provincia di Catanzaro.

Il progetto del Mulino nasce così: “stavo –scrive sempre Caccavari – per chiudere un affare con l’ultimo mugnaio della Calabria, a San Severino, in provincia di Crotone, che però era in trattativa con imprenditori toscani. L’accordo è saltato.  Una notte insonne, ma poi è nata l’idea: coinvolgere il web nell’acquisto di due vecchie macine “La Ferté”” (pare le migliori pietre in commercio dal 1800) e trasformare un casolare di famiglia in un mulino con forno. Intorno un’enorme distesa di spighe Senatore Cappelli. Ecco fatta la filiera del grano antico.

Il sogno di avere un nostro mulino a pietra certificato biologico dove macinare il nostro grano antico!

Stiamo cercando soci e sostenitori per realizzare il più bel mulino del sud Italia, inclusa la ruota spinta dall’acqua, nascerà a San Floro in un campo di grano! Unitevi a me, prendetevi un pezzo di mulino anche voi! Difenderemo la tradizione e la nostra Calabria.”

Parte, dunque, il crowfounding. Rispondono Marco da New York, Salvatore da Miami, Antonio da Pechino. La raccolta non si ferma, aderiscono da Berlino, da Londra, dalla Calabria, da tutta Italia.

In pochi giorni si raggiungono i 110mila euro. Centoventi le persone coinvolte: “Chi vorrà sarà socio o verrà ripagato con coupon per l’acquisto di farina”.

E la raccolta continua…realizziamo tutti insieme il Mulino più bello della Calabria!