Asp, è Raffaele Mauro il candidato commissario dell’asse Cinghiale-Palla Palla-Madame Fifì

Advertising

Da qualche giorno RadioAspCosenza riferisce di grandi manovre nelle stanze dei bottoni, soprattutto in quelle dove si decidono le delibere e quindi i soldi da far uscire fuori dalle casse per continuare a privilegiare i soliti amici degli amici. 

In effetti, come abbiamo scritto proprio in queste ore, i soldini liquidati sono tanti e a proporre le delibere di pagamento è sempre l’amico degli amici Magnelli (il direttore del Personale illegittimo, condannato a 1 anno per abuso d’ufficio).

Il buon Remigio, guarda caso, sta selezionando tra le tante istanze solo quelle segnalate dalla segreteria politica di chi governa la sanità a Cosenza e quelle indicate dalla  loggia massonica che oggi sponsorizza un famoso medico legale a futuro direttore generale o commissario dell’Asp bruzia. Visto e considerato che tutti ormai considerano Gianfranco Filippelli alla fine del suo mandato.

Lui è Raffaele Mauro, attualmente Direttore dell’Unità Operativa Spedalità Privata. Si tratta, tanto per essere più chiari, della struttura che eroga il pagamento alle cliniche accreditate dal potere. Naturalmente dopo i dovuti controli, se effettuati… Ma tutti sanno che controlli da queste parti non ne fa nessuno.

Raffaele Mauro non è soltanto medico legale e dirigente di primo piano dell’Asp ma è anche consulente della Procura di Cosenza. La sua candidatura mette d’accordo tutti gli esponenti dell’asse Cinghiale-Palla Palla-Madame Fifì e farebbe contenta soprattutto (sputa che c’indovini!) l’area che fa riferimento a Nicola Adamo ed Enza Bruno Bossio. 

A giorni l’annuncio ufficiale. A meno che questa rivelazione di RadioAspCosenza non crei qualche problemino. Noi ovviamente speriamo di sì.