Asp, Filippelli fa il “bidone” alla Commissione Sanità

L'ex commissario Filippelli
Advertising

“Registriamo la scorrettezza istituzionale del dott. Gianfranco Filippelli, commissario dell’ASP di Cosenza, nei confronti del Consiglio comunale, del quale le Commissioni sono diretta emanazione, con il compito di affrontare le problematiche che coinvolgono la comunità”.

Così Francesco Cito, presidente della Commissione Sanità di Palazzo dei Bruzi, esprime a nome di tutti componenti, delusione ed amarezza per non aver potuto mai ascoltare, in questi mesi di di dibattito sulle delicate problematiche della sanità a Cosenza e quindi dell’Ospedale dell’Annunziata, una voce autorevole come quella del Commissario dell’Azienda Sanitaria Provinciale.

L’iniziativa della commissione sanità era stata intrapresa mesi fa, quando si era nel clou della discussione all’interno dell’organo consiliare, con l’invio di reiterate richieste di incontro alla segreteria del Commissario. Un confronto che si stava concretizzando nella sede dell’ASP, dove la commissione consiliare ben volentieri aveva accettato di recarsi, salvo improvvisi impegni istituzionali di Filippelli, comunicati direttamente sul posto ai consiglieri.

Questa mattina, l’ultimo atto si è consumato, sempre nella sede dell’ASP, dove dopo lunga sala d’attesa e in assenza di tempi certi, la Commissione Sanità ha deciso di fare dietrofront.