Babbo Natale a Cosenza: acqua e tassa rifiuti entro il 31 dicembre. Nucci: “La città muore”

Advertising

Babbo Natale a Cosenza: Tasi, Tari, Imu, mutui, anticipo IVA, i doni dei nostri amministratori per far crescere il PIL, per creare occupazione!

Il Comune ha inviato in questi giorni i biglietti di augurio: acqua e tassa rifiuti (TARI) che non si paga più in due soluzioni, ma in una soltanto perché la rata scadente il 30 novembre è stata in effetti negata essendo stati i modelli recapitati nei primi di dicembre mentre il tutto scade il 31 di questo mese.

E poi, quale vantaggio economico alle nostre tasche hanno apportato i tanto reclamizzati successi conseguiti con la raccolta differenziata che a detta del Comune riscuotono premi e plausi in ogni dove? La tassa anziché diminuire è cresciuta!

Felici i Cosentini ringraziano, contenti per i cantanti e per i contanti che scuciranno proprio sotto Natale..! Auguri di buone feste allora e speriamo che l’anno nuovo porti meno presunti tagli di nastro e foto trionfalistiche e più fatti e aiuti per una città che lentamente sta morendo.

Sergio Nucci

Consigliere comunale di Cosenza