Belvedere. La Guardia Costiera sequestra ombrelloni e sdraio

Advertising

Avevano invaso l’arenile con ombrelloni, lettini e altra attrezzatura con il solo scopo di occupare il posto in riva la mare ma per i bagnanti della costa di Belvedere Marittimo nel cosentino questa mattina c’è stat una brutta sorpresa, tutto quello che avevano lasciato è stato portato via dagli uomini della guardia costiera di Cetraro.

Più di un centinaio di attrezzature tra ombrelloni, sedie, sdraio e lettini, nonché due attrezzature per il beach volley sono state poste sotto sequestro, l’attività’, organizzata con il supporto del comune di Belvedere Marittimo, è stata svolta, spiega la Capitaneria in una nota, “a seguito delle segnalazioni pervenute da parte di Legambiente e di numerosi bagnanti, che denunciavano la presenza permanente sulla spiaggia di ombrelloni ed attrezzature varie che impedivano la libera fruizione della spiaggia da parte di tutti”.

“Ai vari cittadini e turisti che oggi protestano tramite i social network e persino con telefonate agli uffici della guardia costiera, si ricorda – scrive la capitaneria – che tali comportamenti, che determinano l’uso della spiaggia libera come fosse propria sottraendola al pubblico utilizzo, costituiscono un illecito ai sensi della vigente ordinanza balneare comunale”.