Beppe Grillo: “Liberiamo Roma dai partiti e dai clan”

Advertising

Si avvia la corsa al Campidoglio per il Movimento 5 stelle. Con un post sul blog Beppegrillo.it (anonimo quindi riconducibile al leader e fondatore) vengono dettate le norme per la presentazione delle candidature alle prossime elezioni amministrative nella capitale.

“Le nostre regole sono chiare: non accettiamo – avverte Grillo – indagati o condannati e tanto meno esponenti di altri partiti. Quindi consigliamo agli intrusi di destra e sinistra di farsi da parte”.
“Questa è una nuova battaglia, che parte realmente dal basso. Sono i cittadini comuni, sei tu, che da oggi – scrive ancora Grillo – avrai la possibilità di impiegare le tue competenze al servizio di Roma e di tutto il Paese”.
A giudizio di Grillo “Mafia capitale ha mostrato il vero volto dei partiti, legati a clan criminali, finanziati dal malaffare che hanno speculato su una delle città più belle del mondo. Ora tocca a tutti quei cittadini che negli ultimi 20 anni sono stati ostaggio degli interessi di politici corrotti. Possiamo riprenderci Roma in modo pulito, onesto, trasparente, riconsegnandola a chi la vive ogni giorno”.