“Black Money”, crollano le accuse della Manzini: 12 assoluzioni per il clan Mancuso

Crolla l’impianto accusatorio al processo “Black Money” di Vibo Valentia contro il clan Mancuso. Il lavoro del pm Marisa Manzini è stato clamorosamente sconfessato dai giudici del Tribunale collegiale di Vibo Valentia, presieduto da Vincenza Papagno, Giovanna Taricco e Pia Sordetti a latere.

Cade il vincolo associativo: emesse infatti appena 9 condanne e ben 12 assoluzioni per un totale di quasi 50 anni di carcere.  La pena più pesante è stata comminata a Giovanni Mancuso (9 anni), condannato a 5 anni il fratello Antonio.

Assolto Pantaleone Mancuso, alias Scarpuni.

La Manzini aveva chiesto 219 anni complessivi di carcere.
Dopo nove giorni di camera di consiglio, chiusi in un albergo, la sentenza suona come clamorosa.

L’inchiesta risale al 2013 quando furono arrestate 24 persone tra le quali Pantaleone Mancuso. Il processo è stato caratterizzato anche dalla richiesta di ricusazione di due giudici del Collegio perché avevano già condannato il braccio destro del boss, Nunzio Manuel Callà, a 16 anni di reclusione nell’ambito del processo “Gringia-Dietro le quinte”.

Il pm Marisa Manzini non lavora più a Vibo da un paio d’anni, da quando è stata nominata procuratore aggiunto a Cosenza, ma aveva mantenuto la titolarità del processo.

Questo l’elenco dei 21 imputati con condanne e assoluzioni

1) Giovanni Mancuso, 9 anni
2) Agostino Papaianni, 7 anni e 8 mesi
3) Antonio Mancuso (cl. 1938), 5 anni
4) Pantaleone Mancuso, alias “Scarpuni” assolto
5) Giuseppe Mancuso, 1 anno e 6 mesi
6) Gaetano Muscia, 7 anni e 8 mesi
7) Damian Fialek, 3 anni
8) Leonardo Cuppari, 5 anni
9) Antonino Castagna,  assolto
10) Antonio Prestia, 5 anni e 6 mesi
11) Antonio Velardo, 4 anni
12) Nicola Angelo Castagna, assolto
13) Filippo Mondella, assolto
14) Carmela Lo Preste, assolto
15) Giuseppe Papaianni, assolto
16) Raffaele Corigliano, assolto
17) Ottorino Ciccarelli, assolto
18) Alberto Caputo, assolto
19) Pantaleone Zoccali, assolto
20) Carmina Mazzitelli,  assolto
21) Federico Francesco Buccafusca, assolto