Bova Marina e Brancaleone, sospesi dalla carica il sindaco Crupi e gli assessori Benavoli e Zappia

Vincenzo Crupi, sindaco di Bova Marina
Advertising

La Prefettura di Reggio Calabria, con provvedimento firmato ieri dal Prefetto Michele di Bari, ha dichiarato la sussistenza della causa di sospensione dalla carica nei confronti di Vincenzo Rosario Crupi, sindaco di Bova Marina, eletto nel maggio 2014 e ierii finito in arresto nell’operazione della DDA di Reggio Calabria denominata Ecosistema.

Stesso provvedimento è stato adottato anche nei confronti dei due consiglieri comunali e assessori di Brancaleone, Giuseppe Benavoli e Alfredo Zappia, anche loro coinvolti nell’indagine.

L’atto a carico dei tre amministratori è stato disposto dopo la comunicazione arrivata dall’Autorità giudiziaria che confermava a loro carico l’applicazione dei domiciliari: caso, appunto, che prevede la sospensione di diritto dalle cariche pubbliche.

I decreti sono stati inviati al Comune di Bova Marina e di Brancaleone per la notifica ai componenti dei rispettivi organi consiliari che hanno convalidato l’elezione.