Buon compleanno Denis, più passa il tempo più mi manchi (di Donata Bergamini)

Oggi Denis Bergamini avrebbe compiuto 56 anni. Forse sarebbe stato un allenatore o magari un direttore sportivo, forse avrebbe deciso di fare un lavoro diverso pur restando un grande appassionato di calcio, in ogni caso avrebbe avuto un fisico da “ragazzino” e avrebbe continuato ad allenarsi come ha sempre fatto nella sua vita troppo breve. Oggi, come ogni anno, la sorella Donata lo ricorda sui social e leggere quello che scrive ci fa tornare inevitabilmente a quel maledetto giorno della sua morte.

di Donata Bergamini

Era il 18 settembre 1962 quando sei arrivato nella nostra casa, avevo solo 15 mesi e la mia vita cambiò. Non ero più sola, avevo un fratellino con cui giocare, crescendo avevo un amico con cui parlare. Insieme abbiamo combinato tante piccole marachelle, ci siamo divertiti, rispettati e amati oltre la vita. Troppo poco é stato il tempo per stare insieme, solo 27 anni, ma quel poco tempo è stato così intenso che neppure la morte è riuscita a cancellare questo nostro amore amico/fraterno.

Più passa il tempo più mi manchi. Più passa il tempo più mi chiedo come hai fatto a conservare il tuo corpo in quel modo per 28 anni spiazzando tutti. Più passa il tempo più mi chiedo come hai fatto a sopportare tutto quello che ti hanno fatto quel maledetto 18 novembre 1989 quando eri ancora vivo e dopo da morto. Si dice che le cose belle rimangono e questo è vero, i bellissimi momenti trascorsi insieme sono ricordi vivi e indelebili.

L’odore del fango che ci hanno buttato addosso ti posso assicurare che se ne andrà solo quando tutti i responsabili avranno pagato in base alle proprie responsabilità. Una cosa Denis però la devo dire, da quando dopo 28 anni è stata data la possibilità al tuo corpo di parlare, il dolore delle ferite si è attenuato perché con la prima verità sono scomparse le aderenze.

Grande De’ hai vinto battendo il rigore con la Glicoforina. Il 18 settembre è e sarà per sempre per me una data speciale. Buon Compleanno Grande Lupo.

P.S. nell’attesa di Mamma Giustizia gli indagati sono 3: *la tua ex Isabella Internò *il camionista Raffaele Pisano *il poliziotto Luciano Conte marito della Internò. Nel nostro caso mi stavo chiedendo: è giusto chiamarla quando arriverà Mamma Giustizia o Nonna Giustizia? Auguri, Auguri, Auguri aspettaci che arriviamo. Ciao Denis.