Calabria corrotta, Fincalabra allo sfascio: ora vogliono assumere 19 figli di papà. Tutti i retroscena

FINCALABRA ALLO SFASCIO

Da qualche settimana una strana ed efficiente agitazione anima i piani alti della Cittadella regionale e non solo per le vicissitudini ben note del Palla Palla all’obbligo di dimora.
Non bisogna lasciarsi ingannare: il Governatore ed il suo entourage – anche adesso che si riuniscono in località Palla Palla di San Giovanni in Fiore -+96 non studiano piani per i poveri Lsu-Lpu (tanto ormai li hanno già mollati da una vita e mandano in avanscoperta pagliacci come il sindaco di San Giovanni o quella brutta magara di Madame Fifì), o per la Zes di Gioia Tauro… ci sono problemi ben più gravi per i calabresi!

Per esempio, bisogna trovare il modo di sistemare i collaboratori “raccomandatissimi” di CalabriaInnova! Il Governatore nell’arco di sei mesi li ha ricevuti almeno cinque volte tranquillizzandoli che prima della fine della legislatura li farà assumere. I collaboratori del progetto CalabriaInnova stipendiati da Fincalabra guadagnano € 30.000 all’anno ciascuno. In Fincalabra abbiamo chiesto ai dipendenti ma non li hanno mai visti. Lo stipendificio terminerà il primo febbraio 2019 e tutti i papà e compari si sono messi in moto da mesi.
In Calabria la famiglia è sacra: vuoi che compa’ Pinuzzu Tursi Prato o papà Misiti o meglio ancora che Madama Enza Bruno Bossio o compare Franco Iacucci non sistemino i propri congiunti e figliocci? Tursi Prato, poi, ha addirittura la bella figlia Medina dentro questo carrozzone.

Il Governatore dalla forma sferica in questi mesi ha promesso l’assunzione ed assunzione a Fincalabra sarà. L’ente regionale eternamente in perdita è presieduto da Carmelo Salvino da Rogliano, una carriera in Regione come dirigente con la tessera del PD sempre in tasca. Il povero Salvino, dopo essere stato scalzato come dirigente generale al Dipartimento Agricoltura da Giacomino Giovinazzo, è stato ricompensato con la presidenza di Fincalabra con un corrispettivo annuo di € 90.000, più auto blu e autista.Il problema è che per via del “controllo analogo” e delle continue perdite, la finanziaria regionale normativamente non può effettuare alcuna assunzione. Pertanto Salvino, conscio delle responsabilità patrimoniali a cui andrebbe incontro, non vuole firmare. Il precedente contratto di consulenza lo ha firmato il responsabile del personale ed uffici gare ed appalti, tale Vincenzo Ruberto da Lamezia Terme. Nel curriculum leggiamo diploma di ragioniere conseguito alle scuole serali, autista storico dell’onorevole Pino Galati recentemente arrestato e adesso con il divieto di dimora a Lamezia Terme, amico dell’ex vice presidente di Fincalabra Nuccio Idone, a sua volta condannato nell’inchiesta Gotha di Reggio Calabria e frequentatore abituale di Luca Mannarino da Paola, colui che investì in illegittime operazioni finanziarie i fondi POR.

Ruberto, che attualmente grazie a vari bonus e benefit percepisce “solo” € 65.000 all’anno si è reso disponibile a firmare in caso di sostanzioso ritocco dello stipendio. Tutto sembrerebbe filare liscio, ma un piccolo problema è rappresentato dai dipendenti di Fincalabra ex CalabriaIT. Costoro hanno subito sotto minaccia di licenziamento un contratto di solidarietà per 5 anni. Il loro stipendio è ridotto del 35% rispetto al contratto nazionale e guadagnano mediamente il 30% del ragioniere/autista Vincenzo Ruberto.

I sindacati interni, da sempre venduti al miglior offerente, tacciono, vuoi per qualche missione pagata, vuoi per qualche posizione organizzativa di responsabilità, si sa come funzionano le cose… I dipendenti, costantemente minacciati da Governance e Management, sono terrorizzati: avevano fatto una raccolta di firme per adeguare il loro orario a quello del loro committente Regione Calabria, ma dietro una serie di promesse il management ha sguinzagliato il sindacato interno che ha subito messo a tacere la richiesta. I fornitori vengono scelti con finte gare di evidenza pubblica, utilizzando un noto portaborse tale Carmine Canino che in cambio di qualche aiutino è totalmente asservito a Salvino
Buoni propositi per l’anno 2019: assunzione a Fincalabra di 19 figli di papà in spregio ad ogni norma. Salvino, per ogni azienda finanziata, chiede autorizzazione a Palla Palla, promozione per il ragioniere/autista e qualche amico degli amici, Fincalabra sempre in perdita e i calabresi si mettono le mani in tasca e pagano.
Del resto, Salvino così come ha creato i danni alle altre società oggi cerca di distruggere anche Fincalabra.
Segnaliamo anche questi squallidi “movimenti” al procuratore Gratteri…