Calabria Film Commission, 22 candidati: due i cosentini in lizza

Advertising

Sono ventidue candidati per la presidenza di Calabria Film Commission, l’ente in house con la quale la Regione dovrebbe far crescere l’industria del cinema.

Oliverio prova a rimettere in moto la macchina ripartendo dal management.

Tra i ventidue aspiranti presidenti della Film Commission ci sono anche due cosentini, cineasti da una vita: Giuseppe “Pino” Citrigno, titolare dei cinema cosentini Citrigno, Modernissimo e San Nicola e Alessandro Russo, giornalista, già componente di Calabria Film Commission e ispiratore della Primavera del cinema italiano, tradizionale kermesse cosentina.

In lizza anche Lorenzo Franzì, avvocato lametino i reggini Manuela Metri e Fabio Mollo, l’ex sindaco di Rombiolo Mario Ferraro e il direttore del Sistema bibliotecario vibonese Gilberto Floriani.

Gianfranco Angelucci, invece, segnala nel proprio curriculum una collaborazione con Federico Fellini.

Sarà una lotta all’ultimo “ciak”.