Calabria Verde, benvenuto all’Inferno commissario Gallo

Nello Gallo
Advertising

Benvenuto all’Inferno commissario Gallo

Finalmente a Calabria Verde arriva il tanto agognato decreto di nomina del Commissario Gallo. Tutti i dipendenti tirano un respiro di sollievo con la certezza che siamo sicuramente davanti ad un uomo di Oliverio (perché ‘o Principale Furgiuele  viene ripudiato dalla politica subito dopo le dimissioni e quindi non era più un uomo del presidente ma di… Trematerra)  posto alla guida di questa mega azienda (circa 7 mila  dipendenti) con la speranza che possa risollevarla in tempi brevi.

Ma soprattutto con la convinzione che avendo un interlocutore serio alla Cittadella Regionale possano, come è giusto e sacrosanto, vedersi liquidate le proprie spettanze nei tempi previsti dalla legge.

Ma il tecnico Gallo sarà felice di questo incarico cosi prestigioso e di massima fiducia?

Certamente sì, ma poiché siamo vicini al Carnevale vogliamo vestirci da Avvocato del Diavolo. Sì, perché il nostro commissario dovrà affrontare diversi problemi creati dalla passata gestione e non potrà vestirsi dei panni dell’ ex assessore del Comune di Rende e dichiarare come fanno tutti i politici che la “colpa è sempre di quelli che c’erano prima”.

Le questioni spinose sono note e spesso rese pubbliche da Iacchite’.

Ennio Morrone e il mitico Feliciano
Ennio Morrone e il mitico Feliciano

Per esempio, il tecnico commissario come penserà di fare nei confronti dell’autista di Adamo&Madame Fifì, Feliciano D’Alessandro o degli innumerevoli incarichi esterni presenti nell’Azienda?

E qui apriamo una parentesi

Dottoressa Arlia, non ce ne voglia ma il vizio di pubblicare postdetermine non se lo toglie, e poi come fa ad incaricare con det. 1387 del 31/12/2015 tale dottoressa Nardo Maria per assistenza in materia di performance senza uno straccio di selezione, con la giustificazione che è stata una docente di un corso mai effettuato per importo pari ad euro 10.150,40 per mesi 5? Misteri della luce?

Ma andiamo avanti. Poi, gentile commissario, come si comporterà nei confronti di quei tre dirigenti a piede libero (rumors parlano di movimenti giudiziari per lunedì prossimo) ma soprattutto nei confronti del sempre più chiacchierato ingegnere Allevato, suo fratello con grembiulino papale di Cosenza?

E di tutti quegli operai con megastipendi che ora con la dipartita di ‘o Principale piangono miseria e non si possono vedere trasformati gli scontrini in straordinario?

mata

Come calmerà lo Smemorato di Collegno alias dirigente di settore della forestazione dottore Oliva (avviso di garanzia in arrivo?) che improvvisamente si ricorda delle nefandezze di Calabria Verde (Bandi Matacena 2004, 2011, 2015, passaggi di livelli, apertura campi, mancata vigilanza e trasferimenti vari ed eventuali) e che sta inondando Calabria Verde?

E degli autisti ancora a disposizione di Allevato con relativa autovettura (anche lei ingegnere la smetta di promettere compensi ai suoi dipendenti per progettazione e quant’altro dopo anni di ingordigia e di realizzazioni di case a Roma e Cosenza) ma soprattutto del malato ‘O Principale che scorrazza da Amantea al Tribunale di Catanzaro con auto aziendale?

Giuseppe Campanaro
Giuseppe Campanaro

Poi dovrà fare i conti con sua santità San Giuseppe Campanaro (occhio, viaggia con lei sul pullman da giorni 3, attento al portafogli, Commissario!), con le sue fantomatiche transazioni con studi in Nazareth e sicuramente dovrà vedersela anche con il geniale ex f.f. Errigo che prima o poi si autonominerà facente fesso commissario…

Piccola domanda. Vecchio Bond avrà la stessa funzione o verrà spedito a calci in culo a Vibo dal papino ex commissario Afor che ancora oggi fa i suoi comodacci e non va mai in azienda a lavorare?

Ma soprattutto farà restituire il malloppo a ‘sti ladroni (vedi fondo economale) o si comporterà come le tre scimmiette?

Commissario, mi sa che il presidente Oliverio non le vuole molto bene perché le porcherie sono molteplici e forse qualche verità le verrà chiesta di occultarla.

Noi invece le vogliamo bene. Vada di corsa dal dottore Bombardieri o chi per lui che le illustreranno in maniera precisa e puntuale il variopinto mondo di Calabria Verde.

In bocca al lupo.