Casa famiglia degli orrori, arrestata la titolare: era in un villaggio turistico

L'arresto di Angela Rizzo
Advertising

È stata rintracciata ed arrestata ieri sera dai finanzieri del Comando provinciale di Crotone, Angela Rizzo, la 52enne titolare della casa famiglia “San Francesco e Santa Maria”, finita tristemente sulle cronache anche nazionali per dei presunti casi di maltrattamenti e percosse subiti dagli ospiti della struttura, 22 degenti tra anziani e disabili con problemi psichici.

Dopo il sequestro della casa famiglia, avvenuto alle prime ore di sabato scorso, i militari non avevano potuto eseguire la misura cautelare emessa a suo carico dal Gip Michele Ciociola poiché la donna era risultata irreperibile. Almeno fino a ieri sera quando è stata rintracciata dalle Fiamme gialle in un villaggio turistico di Cirò Marina, cittadina sulla costa jonica del crotonese.

Portata nella caserma Pirillo, dopo le formalità di rito, stanotte stessa la Rizzo è stata trasferita nella sezione femminile del carcere di Castrovillari, nel cosentino.

Nel corso dell’operazione che ha portato alla chiusura del centro erano state arrestate altre due persone, un 20enne ed un 53enne che lavoravano nella struttura ed a cui si aggiungerebbero anche altri due indagati.

L’accusa mossa nei confronti di tutti i soggetti coinvolti è quella di maltrattamenti ed in un caso anche si sequestro di persona.