Caso Bozzo, il procuratore annuncia nuove ipotesi di reato contro Citrigno

Pierino Citrigno
Advertising

E’ la prima conferenza stampa in veste di procuratore capo del dottor Spagnuolo.

Le comunicazioni della procura riguardavano principalmente (come pubblicato in un articolo a parte) il fermo dell’anziano assassino che, stando ai dati raccolti dalla procura, avrebbe ucciso la propria badante perché aveva rifiutato di fare sesso con lui.

A margine di questa conferenza stampa il neo procuratore si è offerto ai taccuini dei giornalisti presenti e oltre a commentare l’efferato delitto ha annunciato, prendendo “spunto” dall’udienza dibattimentale svoltasi oggi e riguardante la morte del giornalista Alessandro Bozzo, che la procura procederà aprendo un nuovo fascicolo contro Pierino Citrigno, all’epoca editore di Calabria Ora (accusato di violenza privata), per reati commessi sia contro lo stesso giornalista scomparso ma anche nei riguardi di altri giornalisti.

Alessandro-Bozzo“Il pm d’udienza d’intesa con noi – ha affermato testualmente Mario Spagnuolo – ha avanzato una richiesta di trasmissione di atti perché dal dibattimento sono emerse nuove e più gravi fattispecie di reato nei confronti dell’imputato ai danni della parte offesa di questo processo e anche di altri giornalisti”.

Una esternazione che lascia ben sperare nella volontà del neo procuratore di voler assicurare un processo serio a questa triste e squallida vicenda.