Castrolibero, Cittadella energetica: lettera aperta al sindaco

Advertising

LETTERA APERTA AL SINDACO DI CASTROLIBERO

Signor Sindaco,

la nostra associazione ha formulato lo scorso 3 luglio 2017 (data di protocollo) la richiesta di adesione, da parte del nostro Comune, alla strategia “Rifiuti zero” – già diffusa in molte parti del mondo, in Italia e in un certo numero di Comuni calabresi.

La nostra proposta fa riferimento all’esperienza del Comune di Capannori (Lucca) dove il sindaco Rossano Ercolini – premio Nobel mondiale per l’ambiente 2013 –  ha costruito una politica ambientale i cui punti fondamentali sono essenzialmente due: SOSTENIBILITA’ e PARTECIPAZIONE. Si tratta di combinare riciclo, e dunque raccolta differenziata, con politiche mirate a prevenire e ridurre la produzione dei rifiuti,  cercando di legare buone pratiche sia ambientali che sociali ed economiche. Abbiamo anche allegato alla richiesta un “modello” di delibera sollecitandone l’adozione e dichiarandoci disponibili a dettagliare ulteriormente la proposta presentata.

Ancora una volta, come per altre proposte regolarmente protocollate, la risposta è stato il silenzio.

E tuttavia, la Giunta (Nota di Pubblicazione n. 1311, Delibera di Giunta n. 115 del 26.09.2017) ha nel frattempo approvato un “Progetto di fattibilità tecnica ed economica del lavori di completamento realizzazione della cittadella energetica con la produzione di biogas da impianto di recupero”, peraltro in aperta contraddizione con impegni precedentemente assunti.

C’è da aggiungere che senza una partecipazione ed il coinvolgimento della collettività si rischia di compiere scelte contrarie al bene comune, nonché dannose per la salute dei cittadini.

In ogni caso, la nostra associazione conferma la disponibilità nella comune ricerca di soluzioni alternative, nell’esclusivo interesse della tutela del nostro territorio.

Associazione Politica Cittadini Sovrani