Castrovillari, incendia furgone e lascia sul posto il cellulare: arrestato

Advertising

Galeotto è stato il cellulare. Sì perché per un giovane di 21 anni, M. B. di Castrovillari, sono scattate le manette. Il ragazzo è stato accusato di aver incendiato il furgone di una piccola impresa del luogo.

Tutto è avvenuto intorno alle 3.30 di questa notte, a Castrovillari, quando i vigili del fuoco sono stati allertati dalla telefonata di un incendio. Arrivati sul posto i vigili hanno chiamato i carabinieri, a causa del ritrovamento di una tanica di benzina, e di un telefono cellulare. Fatto che ha insospettito i militari che hanno ipotizzato che il cellulare appartenesse al presunto autore del rogo.

Così il proprietario del telefono è stato rintracciato e, una volta arrivati alla sua abitazione, i Carabinieri hanno trovato il giovane con il volto ustionato. Dopo averlo accompagnato in ospedale per le cure del caso, l’hanno arrestato e poi portato nel carcere di Castrovillari. Il ventunenne ha precedenti per piccoli reati. Ancora non è chiaro il motivo del suo gesto.