Catanzaro, è Bianca Laura Granato la candidata del M5S contro gli impresentabili del “sistema”

Bianca Laura Granato col deputato Paolo Parentela

Bianca Laura Granato, insegnante di 46 anni, è la candidata a sindaco che rappresenterà il Movimento Cinquestelle alle elezioni amministrative di Catanzaro. Si è dovuto attendere la tarda serata per la chiusura delle operazioni di conteggio dei voti e in un primo tempo si erano diffuse altre voci sulla vincitrice delle primarie indette dal Meetup di Catanzaro.

ads

Bianca Laura Granato l’ha, infine, spuntata per un pugno di voti sull’avvocatessa Luana Tassone: 591 voti la prima contro 563 totalizzati dalla seconda. Le due donne si sono imposte con un notevole distacco sugli altri tre candidati in lizza: Umberto Catanzariti, 30 anni, ha raggiunto quota 212 voti; Giuseppe Longo, impiegato 50enne, 73 e, in coda, Ania Podedworna, 44 anni, con 36 voti.

I cittadini che hanno scelto di partecipare alle primarie indette dal Movimento Cinquestelle sono stati complessivamente 1477.

Con la prospettiva di avere come avversari due dinosauri della politica, ampiamente chiacchierati, indagati e impresentabili come Sergio Abramo ed Enzo Ciconte, due pessimi esponenti della politica corrotta che ci ritroviamo, entrambi sotto processo per reati legati alla loro attività politica, i catanzaresi dovrebbero aprire gli occhi e sbatterli fuori a calci nel sedere. Alla professoressa Granato auguriamo di cuore di far saltare il banco della politica corrotta catanzarese.