Catanzaro, è morto il giudice di gara investito a dicembre

Advertising

È morto ieri sera Giuseppe Chiarella, il giudice di gara investito da un’auto poco prima della partenza della gara automobilistica “Slalom Città di Catanzaro” lo sorso 11 dicembre. L’uomo di 55 anni era ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Pugliese – Ciaccio, ma versava in gravissime condizioni.

Il giudice, lo ricordiamo, è stato investito mentre stava cercando di far rallentare una vettura, non essere registrata e autorizzata come le altre auto storiche che dovevano sfilare. Gli inquirenti hanno appurato che l’auto in questione avrebbe infranto le regole stabilite dall’organizzazione, prima di tutte quella di procedere a velocità moderata.

A seguito delle indagini, la Polizia ha sequestrato l’automobile e hanno segnalato il conducente all’autorità giudiziaria per lesioni gravissime. Ma dopo il decesso del giudice l’ipotesi di reato è destinata a cambiare in omicidio colposo.

Fonte: Cn24