Catanzaro Lido, pretende sesso da donna e dopo rifiuto la picchia: arrestato

Advertising

CATANZARO – Pretende di avere un rapporto a pagamento con una donna, ma dopo il suo rifiuto reagisce aggredendola e picchiandola e strappandole la borsetta.

Un cittadino del Gambia, Sambou Baro, 28 anni, rifugiato politico in attesa di asilo, è stato arrestato dai carabinieri nel quartiere Lido di Catanzaro con l’accusa di rapina e lesioni personali.

Baro, in evidente stato di alterazione alcolica, approfittando del fatto che la donna si era allontanata dal suo compagno per acquistare le sigarette, l’ha avvicinata proponendole un rapporto sessuale a pagamento. Al rifiuto, ha colpito la donna scaraventandola a terra.

Quando la vittima ha gridato per chiedere aiuto, è intervenuto il compagno. Baro, però, ha aggredito anche lui, prendendolo a pugni e strappandogli un borsello.

I militari, intervenuti dopo una telefonata giunta al 112, hanno arrestato il richiedente asilo prestando soccorso alle due vittime dell’aggressione.

La donna, tra l’altro, ha riportato la frattura del setto nasale.