Cetraro, trovati tre giovani scomparsi per 14 ore dopo una battuta di pesca

Advertising

Si erano persi ieri a bordo di una barca a motore. La brutta avventura di tre giovani è terminata questa mattina, quando alle 5 sono stati tratti in salvo. A causa di un danno al motore erano andati alla deriva nelle acque di Cetraro e sono risultati irraggiungibili per ben 14 ore.

I tre giovani sono stati ritrovati grazie ad un elicottero della Guardia di finanza, attivato dopo che la Capitaneria di porto non era riuscita, con le motovedette, ad individuarli lungo la costa. Stanno tutti bene e non hanno subito conseguenze per la salute.

I giovani erano usciti in mare per una battuta di pesca quando, nel pomeriggio, i familiari hanno lanciato l’allarme.

La Capitaneria di Cetraro ha subito inviato le sue motovedette lungo la costa Tirrenica, battendo palmo a palmo un tratto di litorale di cinque miglia, ma senza alcun risultato. Da qui la decisione di utilizzare anche un elicottero.

Per i tre pescatori, però, è scattata anche una sanzione, poiché trovati in possesso di circa 30 kg di pesce spada sotto misura, la cui pesca è vietata dalle normative comunitarie a tutela dello stock ittico. Il pescato, valutato come commestibile, è stato devoluto in beneficenza.