Ciao Paolo, ragazzo sfortunato: Andreotta di Castrolibero in lutto

Contrada Andreotta di Castrolibero è in lutto. 

Uno dei ragazzi di Andreotta, Paolo Lazzinnaro, 31 anni, ha perso la vita giovedì scorso in un maledetto incidente stradale a Belmonte.

Paolo è stato un ragazzo sfortunato, la vita purtroppo gli ha sempre riservato brutti eventi e anche se lui si è sempre rialzato con grande forza di volontà, alla fine è stato costretto a piegarsi.

A dicembre del 2014 Paolo Lazzinnaro era stato coinvolto in un altro, gravissimo incidente stradale avvenuto su viale Magna Grecia, il tratto di strada che collega Cosenza a Castrolibero. Paolo, dopo uno scontro violentissimo con un’altra auto, era stato sbalzato fuori dall’abitacolo della sua Opel Corsa ed era finito addirittura nel torrente Campagnano.

Era stato un passante a soccorrerlo per primo, perché Paolo aveva la testa sotto l’acqua e stava per morire annegato, ed era stato proprio lui a portarlo a a riva quando era già in coma.

fiumeQuattro lunghi mesi all’ospedale dell’Annunziata senza riprendere conoscenza, poi lentamente il risveglio e la lunga riabilitazione.

Paolo stava uscendo fuori da quell’incubo, stava ricominciando ad appassionarsi alla pesca, il suo hobby preferito, alle partite del Cosenza Calcio, ad uscire con gli amici quando improvvisamente ecco arrivare un altro maledetto incidente, giovedì scorso, che stavolta gli ha tolto la vita.

Ad Andreotta i genitori di Paolo, i parenti e tutti gli amici non sanno darsi pace.

Il funerale si svolgerà oggi pomeriggio alle 17,30. La salma di Paolo Lazzinnaro sarà portata dall’ospedale dell’Annunziata dove si trova adesso alla parrocchia Santa Famiglia di contrada Andreotta di Castrolibero dove tutti lo saluteranno per l’ultima volta.

Ciao Paolo, ragazzo sfortunato.