Cittanova, piantagione di marijuana al posto del nuovo campo sportivo: due arresti

Advertising

Due persone già note alle Forze dell’Ordine, Biagio Versaci, 42enne di Scido e Salvatore Curinga, 38enne di Cittanova, sono stati arrestatiieri mattina con l’accusa di coltivazione di sostanza stupefacente e, al termine delle formalità, accompagnati nella Casa Circondariale di Palmi.

I militari hanno individuato, in Contrada Petrara di Cittanova, una vasta piantagione di marijuana e accertato che i due vi si sarebbero recati per accudirla li hanno bloccati e tratti in arresto. La coltivazione era composta da circa 400 piante dell’altezza compresa tra 2 e 3 metri ed accuratamente ordinate in filari, ciascuno assicurato da bastoni di sostegno e raggiunta da un impianto di irrigazione. Gli arbusti sono stati estirpati e, dopo una campionatura, distrutti sul posto.

L’operazione è scattata alle prime ore di domenica 4 settembre. Le attività di monitoraggio eseguite dai militari nella aree rurali della zona avevano portato negli ultimi giorni a concentrare l’attenzione nella contrada dove gli investigatori avevano più volte avvertito, anche a distanza, un fortissimo odore di marijuana, intuendo quindi la presenza in zona di una coltivazione in piena fioritura.

Così hanno eseguito dei servizi di osservazione e di controllo e ieri hanno visto sopraggiungere i due arrestati che, dopo aver parcheggiato poco distante la loro autovettura, hanno percosso a piedi un tragitto non tracciato, fino poi ad inerpicarsi su una scala a pioli, creata appositamente lungo un muro di contenimento, e da li avevano raggiunto un terreno abbandonato di proprietà comunale, inizialmente destinato alla realizzazione del nuovo campo sportivo.