Concorso scuola, bandi entro la fine del mese. La Regione approva il piano di dimensionamento

Advertising

Concorso scuola docenti in attesa della riforma delle nuove classi di concorso che potrebbe giungere questo venerdì o la prossima settimana.

Ad ogni modo, al Ministero si sta lavorando per il varo dei tre bandi (Infanzia-Primaria, Secondaria e Sostegno) entro la fine di gennaio, oltre ai decreti sulle prove, sugli ambiti disciplinari e sui titoli. Ricordiamo che il bando era atteso per la fine di novembre.

Sarebbe confermata la prova di inglese per la primaria. L’esame, infatti, comprenderà anche l’accertamento della conoscenza della lingua inglese e la conoscenza richiesta sarà di livello B2, secondo il Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

Quest’anno debutterà anche un concorso specifico per il sostegno. Una novità contenuta nella legge 107, La Buona Scuola. Sempre secondo le indiscrezioni, l’esame orale del sostegno potrebbe consistere nello svolgimento di una progettazione didattica individualizzata sulla base delle diverse forme di disabilità.

Per il sostegno sono stati banditi 5.766 posti, una quantità sottostimata rispetto alle necessità reali e che nei giorni scorsi ha scatenato non poche polemiche.

Un’ultima notizia, sembra sempre più certa l’eliminazione della prova preselettiva per tutti gli ordini e gradi di scuola, sebbene in un primo momento il Ministero fosse deciso ad eliminarla soltanto per il concorso riguardante le secondarie.

La Giunta regionale su proposta dell’assessore Federica Roccisano, ha deliberato all’unanimità l’approvazione del piano di revisione della rete scolastica e della programmazione dell’offerta Formativa della Regione Calabria per l’anno scolastico 2016/2017.

Il piano di dimensionamento ha visto anche l’eliminazione di alcune reggenze dirigenziali che, stante l’attuale organizzazione scolastica, non riescono ad offrire un’adeguata risposta alla molteplicità di funzioni e competenze di una moderna scuola.

(Orizzonte Scuola)