Coppa Italia Serie C, il Cosenza batte il Trapani all’ultimo respiro e conquista i quarti

Il Cosenza batte 1-0 il Trapani dopo un finale rocambolesco e si qualifica ai quarti di finale della Coppa Italia di Serie C. E’ una perla di Calamai che decide la sfida con i siciliani al quinto minuto di recupero dopo una partita molto bella malgrado le disastrose condizioni del manto erboso del “Gigi Marulla” che somiglia sempre più ad un campo di patate.

Il gol è arrivato tra l’altro dopo che Mendicino, al primo minuto di recupero, aveva clamorosamente sbagliato un calcio di rigore lasciando intravedere lo spauracchio dei tempi supplementari. E invece il Cosenza ha voluto la vittoria a tutti i costi e l’ha ottenuta con pieno merito, continuando così la serie positiva che alla fine del 2017 aveva incoronato i Lupi con quattro vittorie consecutive come la squadra più in forma del campionato. Ai quarti di finale il Cosenza giocherà in trasferta – partita secca – contro il Lecce.

LA CRONACA

Bisogna aspettare sei minuti per assistere alla prima occasione da gol: Reginaldo chiude l’uno due con Marras che da pochi passi si fa ipnotizzare da Saracco alle prese con la prima di una lunga serie di grandi parate della partita. La pressione del Trapani non si arresta e al 12′ Maracchi fa una bella sponda di testa per Bastoni che da buona posizione spara clamorosamente alto. Al 27′ c’è il primo squillo dei padroni di casa con Pascali che sugli sviluppi di un calcio d’angolo calcia al volo senza dare forza e permettendo a Pacini di bloccare.

Si va negli spogliatoi sullo 0-0 e nella ripresa i ritmi si abbassano ulteriormente a scapito della bellezza di una partita che offre poche occasioni da gol. L’occasione più nitida capita sui piedi di Marras: Saracco esce e ferma Reginaldo lanciato a rete, sulla respinta l’esterno prova a firmare l’1-0 ma Saracco è ancora una volta eccellente.Nel finale la partita si accende con due occasioni da gol per il Cosenza: prima con D’Orazio che va vicino alla rete con una conclusione deviata in angolo da Pacini che poi si ripete con un’altra gran parata. Lo stesso difensore cerca il bersaglio dalla grande distanza provando a sorprendere il portiere fuori dai pali ma la sfera finisce di poco a lato.

Poi al 90′ Fazio atterra da ultimo uomo in area Mendicino che dagli undici metri sbaglia clamorosamente. Ma al 95′ c’è il gol vittoria: Calamai calcia dal limite dell’area e trova la via della rete. Non c’è più tempo nonostante le proteste del Trapani che chiede un fuorigioco di Mendicino.

COSENZA-TRAPANI 1-0Cosenza (3-5-2): Saracco; Pasqualoni (65′ Statella), Dermaku, Pascali; Corsi, Calamai, Loviso (62′ Palmiero), Bruccini, D’Orazio; Mendicino, Tutino (55′ Baclet). All. Braglia. A disposizione: Perina, Pinna, Palmiero, Statella, Boniotti, Baclet, Trovato, Liguori, Sueva

Trapani (3-5-2): Pacini; Fazio, Pagliarulo, Visconti; Marras, Maracchi, Palumbo (72′ Corapi), Bastoni (90′ Steffè), Rizzo; Evacuo, Reginaldo (77′ Dambros). All. Calori. A disposizione: Furlan, Ferrara, Dambros, Steffè, Canino, Girasole, Minelli, Valenti, Corapi.

Arbitro: Ivan Robilotta della sezione AIA di Sala Consilina

Marcatore: 95′ Calamai

Assistenti: Michele Falco e Domenico Palermo di Bari.

Note – Ammoniti: 11′ Saracco (C), 36′ Palumbo (T), 45′ Mendicino (C), 76′ Palmiero (C). Espulsi: 92′ Fazio (T) Recuperi: 1′ p.t., 5′ s.t. Calci d’angolo: 5-8.