Coppa Italia, Torino troppo forte per il Cosenza: 4-0

Troppo forte il Torino di Mazzarri per il Cosenza, ancora incompleto, di Braglia. Il 4-0 finale tuttavia non deve né mortificare e né demoralizzare i Lupi, che si sono trovati di fronte un avversario già pronto per l’esordio in campionato e particolarmente concentrato. La circostanza, poi, che i granata abbiano sbloccato la gara dopo appena nove minuti con un eurogol (tiro al volo dal limite dell’area) di Baselli, ha tolto ogni speranza ai rossoblù di poter recitare un ruolo diverso da quello della comparsa in una sfida oggettivamente impari.

Il Cosenza – diciamocelo con grande franchezza – non è mai stato in grado di impensierire il Toro e ha finito per correre a vuoto e senza costrutto, innervosendosi e cadendo inevitabilmente in molte ingenuità, che hanno consentito ai granata di segnare a ripetizione. Dopo l’uno a zero di Baselli, è salito in cattedra il Gallo Belotti, che poco prima della mezzora ha approfittato di una copertura approssimativa di Idda e ha messo dentro il 2-0, con il quale si è andati al riposo.Nella ripresa, Braglia ha mandato subito in campo Bearzotti al posto di uno spento Palmiero e dopo cinque minuti Di Piazza per un Perez impalpabile ma anche i nuovi entrati non hanno fatto molto meglio e così tra il 20′ e il 21′ della ripresa, prima Belotti (doppietta personale) e poi Rincon hanno segnato ancora fissando il risultato sul definitivo 4-0.

Se dovessimo individuare i “meno peggio” del Cosenza, non c’è dubbio che in mezzo al campo sia stato Ivan Varone a dare più degli altri, sia in chiave di dinamismo che di grinta. Positiva la prova di Bruccini, che rientrava dopo una fastidiosa pubalgia e incoraggianti alcune accelerazioni di Tutino, che è apparso in buone condizioni di forma.

TORINO-COSENZA 4-0TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo (st. 23′ Bremer), Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Meité, Rincon, Baselli (st. 31′ Lukic), Berenguer; Belotti, Falque. A disp. Ichazo, Rosati, Ferigra, Ansaldi, Parigini, Valdifiori, Edera, Niang. All. Mazzarri.

COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Dermaku, Tiritiello; Corsi, Varone, Palmiero (st. 1′ Bearzotti), Bruccini, D’Orazio; Perez (st. 5′ Di Piazza), Tutino (st. 36′ Baez). A disp. Cerofolini, Pellegrino, Pascali, Anastasio, Schetino, Azzinnari. All. Braglia

ARBITRO: Abisso di Palermo

MARCATORE: pt. 9′ Baselli (T), 28′, st. 21′ Belotti (T), 22′ Rincon (T)