Corriere cosentino arrestato a Nocera Terinese: nel furgone oltre un chilo di coca

Advertising

Stava viaggiando a bordo di un furgoncino sulla statale 18, nei pressi di Nocera Terinese, quando la sfortuna, per lui, ha voluto che una pattuglia della Guardia di Finanza di Lamezia lo fermasse per un controllo e, insospettita dal suo nervosismo, ha deciso di perquisire sia il mezzo che la stessa persone facendosi assistere da un infallibile cane antidroga.

È così che si è scoperto, nello schienale del sedile lato passeggero, un “panetto” di cocaina purissima, di oltre un chilo e cento grammi di peso, un quantitativo di droga che, una volta “tagliata” con altre sostanze e spacciata, avrebbe potuto assicurare un ricavo di almeno 300 mila euro.

La coca è stata pertanto sequestrata insieme al veicolo e il “corriere” è finito in arresto e rinchiuso nella casa circondariale in attesa delle determinazioni del Procuratore della Repubblica di Lamezia Terme.

Nel frattempo, i finanzieri avevano anche richiesto ai colleghi del Comando provinciale di Cosenza di eseguire una perquisizione presso l’abitazione dell’uomo ( nel cosentino), durante la quale i militari hanno ritrovato denaro contante per oltre 18 mila euro, in banconote di piccolo taglio e ritenuto il guadagno dell’attività di spaccio, e oltre cento cartucce per armi varie, alcune delle quali caricate a “pallettoni”, perfettamente conservate ed efficienti.