Cosa regalare ai propri figli a Natale? I pediatri sconsigliano vivamente il cellulare

Advertising

Il Natale è ormai alle porte e come di consuetudine c’è la corsa al regalo. Cosa mettere sotto l’albero per i propri figli? Di sicuro non il cellulare.

I pediatri a Cosenza sconsigliano di regalare il cellulare ai bambini, soprattutto se hanno meno di dieci anni.

Già lo scorso anno a lanciare l’allarme sulle onde elettromagnetiche furono i pediatri della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, secondo cui l’uso del cellulare provocherebbe la perdita di concentrazione, difficoltà di apprendimento, aggressività. Il loro utilizzo si starebbe trasformando da uso in abuso e gli effetti nocivi per la salute sono sempre più evidenti.

L’Italia, infatti, si colloca al primo posto in Europa per numero di telefonini posseduti e l’età media dei possessori diminuisce sempre di più.

Ormai tutti al giorno d’oggi hanno un cellulare e le nuove generazioni sono quelle che più ne abusano. Il 91% dei ragazzi tra 14 e 18 anni ha un cellulare personale (ovviamente con fotocamera), solo nove su 100 non hanno il telefonino (Indagine della Doxa).

Non si riesce più a stare senza, tutti ipnotizzati davanti schermi ultramoderni e sempre più tecnologicamente avanzati. Ma i rischi sono tanti, soprattutto per i bambini. E non solo per quanto riguarda le onde elettromagnetiche, la vista; ma anche da un punto di vista psicologico: sono numerosi i ragazzi che, pur stando uno vicino all’altro, non si parlano ma continuano a tenere lo sguardo fisso sul telefonino. Le nuove generazioni stanno andando verso un vero e proprio isolamento.

Seppure l’accessorio è diventato uno strumento indispensabile per la comunicazione, sono tanti i genitori che rimpiangono le vecchie cabine telefoniche.

Ancor di più quelli che seguono con attenzione le parole della pediatra Maria Grazia Sapia: “i cellulari sono piccole ricetrasmittenti che vengono normalmente tenute vicino alla testa durante le comunicazioni, gli effetti nocivi per la salute sono sempre più evidenti, alcuni legati agli effetti termici: l’interazione di un campo elettromagnetico con un sistema biologico provoca aumento, localizzato, della temperatura e quando le esposizioni sono molto intense e prolungate possono superare il meccanismo di termoregolazione portando a morte le cellule con necrosi dei tessuti”.

Perciò per tutti coloro che volevano regalare un cellulare al proprio figlio under 10, i pediatri lo sconsigliano vivamente; noi allora consigliamo i vecchi giochi di una volta, che non ipnotizzano davanti uno schermo, stimolano l’intelligenza e regalano comunque gioia a chi li riceve.

Valentina Mollica