Cosenza, “Agenda urbana”: Occhiuto elargisce una “ventimila” alla cugina di Luca Morrone

I finanziamenti che stanno arrivando per via Popilia, come abbiamo già accennato in riferimento agli attentati subiti dall’assessore De Cicco e dal consigliere comunale Cipparrone, iniziano a far gola a tutti.

In gergo tecnico, il finanziamento definito per comodità “Agenda urbana” è in realtà un Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la
sicurezza delle Periferie – #Valorizzazione dei Quartieri e Rigenerazione Urbana – Le
Periferie come nuove Porte della Città di Cosenza#

La proposta progettuale presentata dalla Città di Cosenza è stata ammessa a finanziamento per un importo complessivo di €17.951.902,17 oltre il contributo di cofinanziamento pari ad € 11.470.000,00, per un totale di intervento € 29.421.902,17

Di conseguenza, Occhiuto si sta affrettando a far girare i denari. Il primo obiettivo è l’Ambito 1 #Vaglio Lise# – Azione 1.1 #Riqualificazione scuola e aree di pertinenza esterna – edificio scolastico via Popilia – Cuturella# – Costituzione Ufficio Direzione dei lavori –

Per far girare i denari è importante procedere all’affidamento a tecnici esterni la progettazione definitiva ed esecutiva, la direzione dei lavori ed il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dell’intervento e così Occhiuto affida i primi 45mila euro ovvero l’onorario per le prestazioni professionali che ammonta a € 39.908,72;

In seguito alla disamina dei curricula dei professionisti inseriti in un elenco accuratamente studiato col “manuale Cencelli” da parte del RUP, sono stati individuati quali soggetti cui affidare l’incarico in oggetto, in quanto in possesso della necessaria competenza e professionalità rinvenibile nei curricula professionali, per l’importo delle opere e per la categoria, i seguenti professionisti:
-Arch. Valentina De Marco, nata a Cosenza il 19.04.1981, con studio in
Malito (CS) Corso Vittorio Emanuele n. 117
-Arch. Monica Blasi, nata a Cosenza il 09.03.1972, con studio in Cosenza, via Largo delle Vergini n. 3.
-A seguito del ribasso concordato con i professionisti del 2,00 % si ottiene il netto da corrispondere ai professionisti pari a € 39.110,55 oltre INARCASSA 4% e IVA 22% per un complessivo di poco superiore ai 45mila euro.Il “pezzo grosso” di questo affidamento è l’architetto Monica Blasi, cugina di Luca Morrone e nipote di Ennio. L’affidamento sa tanto di compensazione per il voto di Luca bambino mio al bilancio disobbedendo agli ordini del padre, che con Occhiuto non va di pelo e determinando una grottesca “divisione” con l’ormai vecchio genitore. Un’altra plateale dimostrazione di come possono cambiare gli equilibri mettendo mano al portafogli. E ancora non siamo neanche all’inizio.