Cosenza, all’albo pretorio le solite magagne di Occhiuto

Advertising

Non abbiamo fatto in tempo a dire che Occhiuto non ne sta combinando altre, che subito ci imbattiamo nella solita ripassata giornaliera all’albo pretorio del Comune, in pubblicazioni non conformi alla Legge.

Infatti in molte determine dirigenziali, quelle delle somme urgenze e degli appalti spezzatino, appare la sintesi di quello che si deve fare, o che secondo loro è stato già fatto, ma non l’allegato, cioè la copia digitalizzata della determina che spiega tutto, la procedura, l’assegnazione, dove svolgere i lavori e chi li esegue, nonché i costi da liquidare.

Dagli allegati, si capisce se questi lavori sono stati già eseguiti oppure no. Se c’è una procedura di gara in corso oppure no. Ma qui non si capisce niente.

Ora vi faccio un esempio che tutti potete verificare. Un vecchio trucco che come abbiamo visto avviene soprattutto in estate quando la gente è al mare e di guardare l’albo pretorio non viene in mente a nessuno. Vediamo.

Determinazione Dirigenziale, atto numero 1489/2016 del 02-08-2016, pubblicato dal 02-08-2016 al 17-08-2016.

foto deliberaPer fare cosa : “Lavori urgenti occorrenti per il rifacimento e messa in sicurezza di alcuni tratti della pavimentazione stradale in Piazza dei Valdesi, Corso Telesio, Lungo Crati De Seta e zone limitrofe. Impegno di spesa, approvazione atti tecnici ed indizione gara di”. Questa la sintesi come potete leggere nella foto.

Ma in che cosa consistono questi lavori, qual è la spesa, chi dovrà effettuarli, come saranno assegnati,  se sono stati già eseguiti, non è dato sapere. Perché la pubblicazione manca, come dicevo, dell’allegato. Un vecchio trucco dei dirigenti per non dare spiegazioni a nessuno. Pubblicano la determina perché sono obbligati a farlo, ma non pubblicano l’allegato, perché sanno già a chi assegnarla, e non vogliono far sapere a chi è stata assegnata.

Non è casuale la sua pubblicazione nel mese di agosto con scadenza il 17 agosto. Data in cui questa determina sparirà per sempre, e chi si è visto si è visto. Richiedere in seguito gli atti di questa determina sarà una impresa impossibile.

Come potete leggere anche voi, dalla foto, alla voce omissioni è scritto: “Atto non integrale”. E alla voce allegati: “nessun allegato presente”.

Ora, se nessuno dice niente, la determina passa e tutto va liscio, e nessuno dopo il 17 potrà più controllare, se invece, qualcuno come noi lo fa notare dovranno a breve correre ai ripari. Perché senza l’allegato questa pubblicazione non vale e non serve a niente.

È così che funzionava prima, è così che continua a funzionare oggi. Restiamo in attesa dell’allegato per capire a cosa si riferiscono questi lavori e di che genere sono. Ovviamente questa non è la sola determina priva dell’allegato nell’albo pretorio del Comune.

Mi sa tanto che siamo di nuovo alle solite.