Cosenza, avvocati al voto: il programma di Libera Avvocatura Bruzia

Advertising

Elezioni
Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza
6 – 7 – 8 novembre 2017

LIBERA AVVOCATURA BRUZIA

Colleghe e Colleghi Carissimi,

come noto, la consiliatura per cui saremo chiamati al voto avrà una
particolarità inedita, ossia la durata limitata al 31 dicembre 2018, e di ciò non può non
tenersi conto nella predisposizione del programma delle attività del Consiglio dell’Ordine
che vogliamo, a tutela della classe forense e nell’interesse di tutti i Colleghi, nessuno
escluso. Avremmo pensato, quindi, ad azioni sostenibili e mirate, da rendicontare alla fine
del 2018, per consentire una opportuna valutazione di prospettiva a tutti i Colleghi che
hanno a cuore le sorti del Nostro Foro di tradizione, recuperando credibilità nei confronti
dei cittadini, che dall’Avvocatura Brutia si aspettano autorevolezza e non degradazione.

Non petizione di princìpi ma attività concretamente realizzabili nel breve
periodo e nel rispetto delle competenze istituzionali del Consiglio dell’Ordine, ordinate in
obiettivi specifici, uniti ad azioni mirate, di cui sarà facile verificarne l’attuazione da
parte di ogni iscritto e che potranno consentire all’Avvocatura di avviarsi finalmente
verso una nuova stagione in cui sia garantito il suo bene più prezioso, la libertà.
Ci adopereremo affinché il lavoro non sia condizionato da appartenenze e tutti
possano partecipare attivamente e diffusamente al governo locale e nazionale della
categoria.
LIBERA AVVOCATURA BRUTIA

P R O G R A M M A

Obiettivo
ridurre i tempi di ammissione e liquidazione del patrocinio a spese dello Stato nel rispetto del decoro della professione forense

Azioni
Ø individuare prassi condivise fra Consiglio dell’Ordine e uffici giudiziari del distretto di Corte di Appello per le modalità di richiesta della liquidazione dei compensi dei difensori delle persone ammesse al beneficio e monitorare, attraverso l’istituzione di una commissione formata da Colleghi che prestano abitualmente la difesa avvalendosi del cd. “gratuito patrocinio”, le liquidazioni nella fase del pagamento conseguente all’emissione della fattura elettronica
Ø adozione del Protocollo CNF del 28 aprile 2017 per la liquidazione standardizzata sul territorio nazionale dei compensi in favore dei difensori (materia civile) e del Protocollo CNF dell’8 giugno 2016 per la liquidazione standardizzata sul territorio nazionale dei compensi dei difensori dei soggetti ammessi al patrocinio a spese dello stato, degli imputati dichiarati irreperibili o c.d. “irreperibili di fatto”, nonché dei c.d. “insolvibili”, per rendere effettive, rapide ed agevoli la determinazione e la liquidazione dei compensi

Obiettivo
potenziare e qualificare i rapporti con le istituzioni forensi locali e nazionali e le associazioni forensi che operano nel Circondario

Azioni
Ø collaborazione e raccordo con gli altri Ordini del distretto, anche in supporto all’attività del Consiglio di Disciplina
Ø attività propositiva e di impulso nell’ambito della Unione degli Ordini Forensi della Calabria;
Ø rapporto costante con il CNF e l’OCF ed i loro rappresentanti locali per salvaguardare, presso i decisori politici, l’autonomia e l’indipendenza dell’Avvocatura, anche alla luce della recente approvazione del ddl “Concorrenza” (L. 4 agosto 2017, n. 124)
Ø creazione di una Consulta permanente con le associazioni forensiObiettivo
rapporti Avvocatura-Magistratura improntati su un piano paritario e di collaborazione istituzionale, nel rispetto delle reciproche esigenze, con riduzione dei tempi di amministrazione della giustizia del Circondario

Azioni
Ø rivalutare i compiti dell’Osservatorio civile e dell’Osservatorio penale organizzandoli in Osservatori circondariali permanenti sull’esercizio della giurisdizione (art.2, comma 2, Regolamento CNF 4/2013) coinvolgendo anche il personale delle cancellerie, al fine di favorire un dialogo proficuo con gli uffici giudiziari del Circondario, anche per il rispetto dei parametri forensi nella liquidazione in sentenza delle competenze
Ø incontri periodici, a cadenza fissa, per monitorare l’esercizio delle attività giurisdizionali, previo confronto con gli iscritti, anche nelle forme assembleari
Ø orari e modalità di svolgimento delle udienze nel pieno rispetto delle esigenze delle parti processuali

Obiettivo
avviare interlocuzioni con gli enti privati e pubblici per favorire la rotazione degli incarichi legali

Azioni
Ø costituzione di un Comitato di sorveglianza paritetico, composto da consiglieri-iscritti-rappresentanti degli enti, per vigilare sulla correttezza delle procedure di affidamento

Obiettivo
esercizio della professione forense con indipendenza, lealtà, probità, dignità, decoro e con competenza e diligenza, a garanzia dell’effettività della tutela dei diritti del cittadino

Azioni
Ø garantire la conoscenza delle norme di comportamento stabilite dal Codice Deontologico
Ø curare la formazione continua mediante l’approfondimento pratico di tematiche in linea con le specificità del contenzioso del territorio

Obiettivo
efficace, efficiente e trasparente amministrazione degli organi collegiali dell’Ordine, gestione partecipata del Consiglio

Azioni
Ø riorganizzare e ottimizzare la struttura operativa del Consiglio dell’Ordine e disciplinarecon apposito regolamento le sue attività
Ø adeguare la disciplina per il funzionamento e la convocazione dell’Assemblea degli iscritti al DM n. 156/2016
Ø pubblicare sul sito istituzionale la documentazione relativa alle attività dell’Ordine
Ø garantire una concreta ed effettiva operatività delle Commissioni consiliari, delegando ad esse funzioni consultive, conoscitive e istruttorie per materia o aree tematiche, in applicazione dell’art. 32 dell’Ordinamento forense, curandone la composizione, ampliata nel rispetto del criterio e dei princìpi ell’equilibrio di genere e delle minoranze rappresentative

Obiettivo
potenziare i servizi a favore dell’Avvocatura

Azioni
Ø istituzione di uno sportello permanente per le emergenze operative del PCT e di una rete wi-fi nel Palazzo di iustizia
Ø potenziamento delle risorse bibliotecarie, anche attraverso il completamento della loro informatizzazione e igitalizzazione, soprattutto a supporto dei giovani Avvocati
Ø estensione del servizio per il reperimento dei dati anagrafici in convenzione con i Comuni, allo stato operante solo per quello di Cosenza
Ø istituzione di una Commissione giovani Avvocati per attivare servizi a sostegno degli iscritti under 45

Obiettivo
solidarietà e pari opportunità

Azioni
Ø avviare con gli ordini e le associazioni forensi maggiormente rappresentative un ripensamento del sistema di ontribuzione previdenziale, informato ai princìpi di progressività e proporzionalità, in ragione del reddito el singolo iscritto, escludendo la valorizzazione del censo per la permanenza negli Albi
Ø costituzione del Fondo Ordine degli Avvocati di Cosenza a beneficio degli iscritti in situazioni di difficoltà, inanziato mediante conferimento di quota parte dell’attuale contributo annuale di iscrizione all’Ordine
Ø studio, stesura e verifica di un piano finanziario pluriennale per la riduzione del contributo annuale di scrizione all’Ordine

Obiettivo
rapporti qualificati con il territorio

Azioni
Ø istituzione del Bilancio di Responsabilità Sociale, come resoconto dell’impegno dell’Ordine degli Avvocati i Cosenza per gli iscritti e per i cittadini, in collaborazione con gli uffici giudiziari e con le istituzioni del erritorio del Circondario

Obiettivo
potenziare, sostenere e qualificare gli organismi istituzionali del Consiglio dell’Ordine, aumentando il umero dei componenti per favorire la più ampia partecipazione

Azioni
Ø Comitato Pari Opportunità – valorizzare l’operato del Comitato quale strumento di concreta promozione dei rincìpi di uguaglianza
Ø Fondazione Scuola Forense – sostenere e supportare la Fondazione per l’attività di formazione continua e ella Scuola Forense e, attraverso la promozione di indispensabili sinergie con le associazioni forensi e ualificati rapporti con le università, ampliare l’offerta formativa, elevandone la qualità ed il livello sotto il profilo sia scientifico che pratico
Ø Organismo di Mediazione – sostegno ai Colleghi mediatori per l’aggiornamento obbligatorio, valutando la ossibilità di renderlo gratuito
Ø Camera Arbitrale degli Avvocati di Cosenza “Raffaele Guarnieri”– adeguarne il funzionamento al recente M n. 34/2017 e promuovere l’arbitrato come processo alternativo a quello ordinario, mediante la ostituzione di uno sportello di supporto presso il Consiglio dell’Ordine
Ø Sportello per il Cittadino (art.30 Ordinamento Forense e Regolamento CNF n.2/2013)-per lo svolgimento dei elativi servizi saranno chiamati ad operare gli iscritti all’Ordine che ne facciano richiesta.

I CANDIDATI
1 – Claudio De Luca; 2 Danilo Aloe; 3 Ester Bernardo; 4 Pierluca Bonofiglio; 5 Luigi Caravita; 6 Maria Rosaria Confessore; 7 Andrea Corvino; 6 Stefania Cribari; 9 Giancarlo Gentile; 10 Emilio Greco; 11 Giuseppe Lepera; 12 Maria Locanto; 13 Filippo Mancini; 14 Daniela Quintieri