Cosenza, è Braglia il nuovo tecnico: stavolta niente ribaltoni. La scheda

Advertising

Classe 1955, toscano di Grosseto, Piero Braglia sarà il nuovo allenatore del Cosenza. Questa volta non ci saranno ribaltoni. Poco dopo le 18 il tecnico ha fatto il suo ingresso allo stadio “Gigi Marulla” e ormai manca solo l’ufficialità. Braglia ha al suo attivo quattro promozioni, una Coppa Italia di Lega Pro e 25 anni di panchina alle spalle.

Da giocatore ha indossato le casacche di Fiorentina, Catanzaro (dal 1978 al 1984 quasi sempre in Serie A), Triestina e Catania.

A giudicare dal curriculum, Piero Braglia può essere davvero l’uomo giusto per rilanciare il Cosenza. Il nuovo allenatore della formazione rossoblù ha al suo attivo tre promozioni dalla Serie C (o Lega Pro) alla B con Catanzaro, Pisa e Juve Stabia e un altro campionato vinto dalla C2 alla C1, con il Montevarchi. In bacheca anche una Coppa Italia di Lega Pro, vinta con la Juve Stabia nella stagione 2010/11, quando ottenne il “double” (campionato e coppa) alla guida delle “vespe”.

Ha iniziato la sua carriera da tecnico con la Bibbienese, allenando poi Colligiana, Rondinella, Sangiovannese, Montevarchi, Pontedera, Foggia, Chieti, Catanzaro, Pisa, Lucchese, Frosinone, Taranto, Juve Stabia, Lecce e Alessandria.