Cosenza, chiusura strade in centro: ma Occhiuto è socio del parcheggio di piazza Fera/Bilotti?

Advertising

Per capire come stanno realmente le cose attorno alla chiusura senza senso delle strade del centro, abbiamo selezionato per voi una serie di post apparsi su Fb che oltre a porre giuste domande, spiegano senza peli sulla lingua il vero motivo di questa enorme pagliacciata messa in piedi dal sindaco più cazzaro che l’Italia abbia mai avuto.

Tutto è come sempre una questione di interessi, camuffata dalle solite chiacchiere che Occhiuto è abituato a raccontare alla gente. Alle quali, spesso, in tanti abboccano. Nasconde dietro la sicurezza dei bambini (di cui non gliene frega niente) un affare che sta andando a male: il parcheggio di piazza Fera/Bilotti. Evidentemente, come dicono tanti cittadini, deve essere un socio occulto di questo parcheggio. Altrimenti non si spiega in nessun altro modo una scelta sciagurata come quella di chiudere il centro senza nessun criterio e potenziamento dei mezzi pubblici. Cosa che normalmente si fa nelle amministrazioni  libere, oneste e al servizio dei cittadini.

I post:

1 – Mi scusi Sig. Occhiuto, ma lei dice di non volere inquinare il centro. E questo mi piace! Ma perché allora è stato fatto un parcheggio nel centro invogliando le auto ad intasarlo? Non era meglio fare un bel polmone verde e realizzare il parcheggio agli ingressi della città? Non le sembra di essere leggermente in contraddizione sul tanto decantato fine dell’inquinamento? Non è che per caso c’è qualche altro fine che noi comuni cittadini ignoriamo?

ossimori cosentini 39

2 – “Qui a Cosenza, con la mia Amministrazione noi seguiamo le “buone pratiche” universalmente riconosciute, che indicano (fra le altre cose) di adottare politiche tese a ridurre il traffico veicolare all’interno dei centri cittadini” dice Occhiuto.

aaah…. per questo a Cosenza si è costruito un parcheggio in pieno centro e una piazza totalmente in cemento senza alcun criterio di sostenibilità ambientale.

E’ palese che questa scelta va esattamente nella direzione “di adottare politiche tese a ridurre il traffico veicolare all’interno dei centri cittadini”. Mucca Liù.

3 – Signor sindaco, vorrei chiederle come giustifica la costruzione di una piazza che sarebbe dovuta essere un’isola pedonale, ora che, con i tanti cambi di sensi di marcia, lateralmente alla stessa scorre con una corsia a doppio senso di marcia, manco fosse un’autostrada. Una situazione surreale, con i mezzi pubblici che si fermano in mezzo alla strada per far salire gli utenti con grave rischio per l’incolumità dei cittadini e l’impossibilità di far salire sugli autobus le persone con disabilità. Anche attraversare la strada a piazza Bilotti è diventato un vero rischio. Mi scusi: per lei la sicurezza dei bambini (che potrebbero giocare anche a pallone in piazza Bilotti come da lei spesso rappresentato) si limita solo alla scuola di via Misasi?

4 – Occhiù, avresti fatto prima e meglio a dire subito ai cosentini: siccome quelli che hanno costruito piazza Fera/Bilotti sono in crisi perché non parcheggia nessuno nel loro parcheggio, per favore amici cosentini, potete parcheggiare a piazza Fera/Bilotti? Forse qualcuno ti avrebbe ascoltato senza stravolgere i sensi di marcia dell’intera città.

5 – Motivare con la sicurezza dei bambini la chiusura al traffico del tratto di via Roma nei pressi delle scuole è una ridicola ipocrisia. Se la ragione fosse questa, occorrerebbe ovviamente procedere nello stesso modo anche per le altre scuole cittadine, salvo voler credere che per Occhiuto ci siano bambini più preziosi di altri. Qual è dunque il vero motivo che ha spinto l’amministrazione a una decisione così delirante?

6 – Caro sindaco, l’aver pubblicizzato il parcheggio di piazza Fera fa capire ai tanti che la seguono, anche a quelli senza senso critico, il vero motivo di tutto questo casino. Non è che per caso lei è un socio occulto di questo famigerato parcheggio?