Cosenza, “Diamo vita alle parole” ricordando Romano: domani premiazione

Advertising

Associazione Culturale Romano Marino

Concorso letterario “Diamo vita alle parole (I racconti di un amico)”

                                          Quinta  Edizione

L’ associazione culturale Romano Marino con la partecipazione della Fondazione Lilli Funaro ha indetto la quinta edizione del Concorso letterario “Diamo vita alle parole (I racconti di un amico)”, patrocinato dal Comune di Cosenza e con la collaborazione dell’ Ufficio Scolastico Provinciale che ha diramato il concorso  negli Istituti Scolastici di Cosenza e Rende.

Il concorso nasce per la preziosa memoria del giovane Romano Marino, studente in terza della Scuola Media B. Zumbini, che a tredici anni è stato vinto da una patologia rara, classificata nelle Istiocitosi e ha come obiettivo la divulgazione della “sindrome da attivazione macrofagica” che ha un’incidenza di 1:50.000 abitanti l’ anno.

Il piccolo Romano aveva un’anamnesi negativa quando nel mese di marzo del 2010 comparvero i sintomi della patologia che nel suo caso ebbe un decorso infausto.

Il concorso è rivolto agli studenti di terza media e agli studenti dell’ ultimo triennio delle Scuole Superiori di Cosenza e Rende, ai quali è stato chiesto di svolgere una traccia sulla felicità con a corredo una ricerca sulla patologia che ha colpito Romano Marino.
La premiazione del concorso si svolgerà domani, martedì 20 giugno, a partire dalle ore 17,30 al Museo dei Brettii e degli Enotri nel complesso monumentale di Sanf’Agostino.