Cosenza, il giorno (!) di Spagnuolo: blitz per appalti, corruzione e frode fiscale nell’immobiliare

Advertising

Reso sempre più ridicolo e sempre meno credibile dalle operazioni che stanno conducendo le procure “gemelle” di Paola e Castrovillari, affrancate dalla “cappa” della massoneria politica e mafiosa, il procuratore di Cosenza Mario Spagnuolo, perfetto esemplare di “gattopardo”, è chiamato a dare una risposta. E così, nella ricorrenza dei defunti (guarda un po’ che coincidenza!) Spagnuolo annuncia un “misterioso” blitz della Finanza, anticipato soltanto da uno scarno e laconico comunicato, che riportiamo di seguito…

Alle ore 10.30 di oggi, 2 Novembre 2017, presso la Procura della Repubblica di Cosenza, si terrà una conferenza stampa relativa a due operazioni di servizio in corso in materia di appalticorruzione e frode fiscale nel settore immobiliare. La conferenza sarà presieduta dal Procuratore Capo della Repubblica Mario Spagnuolo, e sarà presente il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza. Secondo quanto si è appreso, la Finanza di Cosenza ha notificato alcune misure interdittive a dirigenti comunali nell’ambito di indagini svolte su alcuni appalti affidati dal Comune capoluogo. Corruzione e frode fiscale nel settore immobiliare sono i reati ipotizzati. Misura interdittiva anche per un imprenditore in relazione all’affidamento di un appalto. Ecco i dettagli dell’operazione (http://www.iacchite.com/cosenza-ditte-amiche-appalti-spezzatino-misure-interdittive-pecoraro-potestio-cucunato/).