Cosenza, incidenti al Live: il questore chiude la discoteca per 15 giorni

Advertising

Troppe persone e incidenti, è questa la causa che ha portato il Questore di Cosenza, Giancarlo Conticchio, ha sospendere per 15 giorni la licenza al “Live”, nota discoteca del centro cittadino.

Nel locale, nella notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre, dovettero intervenire gli agenti della squadra volante, a seguito di numerosissime richieste di soccorso da parte dei presenti. Gli agenti constatarono poi che all’esterno della discoteca vi erano numerose persone che premevano per entrare all’interno del locale, già gremito oltre il limite consentito.

La polizia cercò di riportare la calma, ma un gruppo di persone, con calci e pugni, aveva infranto la vetrata della porta di ingresso e schegge di vetro avevano colpito, ferendoli, sia un agente che un minore, immediatamente soccorsi. Era poi emerso che erano stati venduti molti più biglietti rispetto alla capienza della discoteca e che nel locale vi erano almeno il triplo delle persone rispetto all’autorizzazione rilasciata dalla Commissione Comunale di Vigilanza sui Pubblici Spettacoli. All’esterno altre 300 persone spingevano per entrare. Per questo, visto che il superamento della capienza consentita pone a rischio la sicurezza delle persone, è stato emesso un provvedimento di sospensione della licenza per 15 giorni.