Cosenza-Juve Stabia 1-0: decide Bruccini

Advertising

Seconda vittoria consecutiva per il Cosenza di Piero Braglia, che dopo aver scacciato la crisi superano l’Akragas a Siracusa, si ripete al “Marulla” battendo di misura (1-0) ma con pieno merito la Juve Stabia. Ancora decisivo il centrocampista Bruccini, che da quando è rientrato dopo l’infortunio, ha preso in mano le redini della squadra da vero leader. I Lupi hanno vinto perché hanno giocato con la giusta grinta e non hanno mai fatto calare la tensione, dimostrando di aver fatto grandi progressi sotto il profilo del carattere. Adesso, con questi 3 punti, la classifica diventa finalmente più tranquilla e la squadra potrà preparare nel giusto clima l’atteso derby di domenica prossima a Catanzaro.

Dopo 4 minuti è subito la Juve Stabia a farsi vedere dalle parti di Perina: sugli sviluppi di una punizione battuta da Viola la palla perviene a Simeri che si gira bene in area ma mette abbondantemente a lato. Nei minuti successivi il Cosenza, assume il comando delle operazioni e il pallino della gara occupando in massa la metà campo stabiese. All’8′ Bruccini anticipa Crialese e indirizza alle spalle di Branduani un cross di Pinna proveniente dal secondo palo ma l’impatto con il pallone è debole e l’azione sfuma sul fondo.

I Lupi, dopo aver imbastito diverse azioni con Baclet e Calamai, al 19′ mettono in difficoltà la difesa gialloblu con Caccavallo: l’attaccante rossoblù con un tocco morbido libera Bruccini che sfodera un tiro di collopiede dai 20 metri ma il pallone termina alto. Due minuti dopo è ancora Caccavallo a farsi spazio in area ma la sua conclusione si perde fuori, mentre al 26′ Calamai cerca di finalizzare una bella azione in velocità con un tiro da fuori area ma anche questa volta la sfera si spegne a lato.

Al minuto 28 si rivede la Juve Stabia: è Viola, tra i più attivi nel primo tempo, a entrare in area dalla sinistra e a mettere al centro una palla su cui si avventa un difensore del Cosenza che nel tentativo di mettere in angolo per poco non devia nella propria rete.

Al 42′ l’azione più pericolosa del Cosenza di tutto il primo tempo: bella sponda di testa di Baclet per Calamai che tira indisturbato a rete ma trova la bella risposta di Branduani.

La seconda frazione di gioco si apre con i Lupi all’arrembaggio e ben presto arriva il vantaggio dei padroni di casa. Mendicino, entrato al posto di Baclet, sfuggito alla difesa gialloblu, calcia diretto verso la porta. Nava dalla linea di porta ribatte sui piedi di Bruccini che di potenza trafigge Branduani ed insacca la rete del vantaggio.

Al 58′ ancora Cosenza vicinissimo al raddoppio con un bel diagonale di Calamai che termina di pochissimo sul fondo. La partita lentamente si spegne, anche a causa di un terreno di gioco davvero in condizioni disastrose. Finisce 1-0 per il Cosenza, la squadra che ci ha creduto di più.

COSENZA-JUVE STABIA 1-0

COSENZA (4-3-3): Perina; Corsi, Dermaku, Idda, Pinna; Calamai (45′ s.t. D’Orazio), Palmiero (23’s.t. Mungo), Bruccini; Statella, Caccavallo (27′ s.t. Tutino), Baclet (s.t. Mendicino). (A disp. Saracco, Boniotti, Pascali, Pasqualoni, Trovato, Loviso, Stranges, Mendicino). All. Piero Braglia

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani; Nava, Allievi, Bachini, Crialese; Viola (35′ s.t. Calò), Mastalli (21′ s.t. Strefezza), Matute; D’Auria (3′ s.t. Costantini), Simeri (3′ s.t. Canotto), Lisi. (A disp: Bacci, Polverino, Gaye, Awua, Redolfi, Capece, Zarcone); All. Fabio Caserta-Ciro Ferrara

ARBITRO: Vincenzo Fiorini della sezione di Frosinone

MARCATORE: 2′ s.t. Bruccini