Cosenza, la genesi di Viale Parco: Occhiù, te lo ricordi Riccardo Wallach?

Gentile Direttore Carchidi,

vorrei ricordare a tutti i cosentini, i quali stanno assistendo inorriditi a questa grande TRAGEDIA URBANISTICA, quale è la distruzione del Viale Parco ad opera del Sig. Mario Occhiuto, la genesi del Viale Parco.

La progettazione di tale Viale fu affidata nell’anno 1996 da Giacomo Mancini non a un “Pinco Pallo” qualsiasi, bensì al Prof. Riccardo Wallach, docente di Urbanistica all’Università La Sapienza di Roma.

Il Viale si caratterizzava come boulevard storico, formato da una ampia fascia centrale destinata a verde attrezzato, fiancheggiato da entrambe i lati da corsie di marcia, due per ogni direzione, affiancate a loro volta da promenades pedonali.

La nuova arteria cosentina aveva analogie, secondo il Prof. Wallach, sia con il PASSEIG DE GRACIA DI BARCELLONA, con fermate per autobus e taxi, sia con la KSTREET DI WASHINGTON con edifici per uffici, strutture commerciali e residenziali.

Tutto ciò, conferma, viste le nobili analogie, la bontà ed assoluta valenza architettonica dell’opera, ora brutalmente cancellata dalla boria ed ingordigia economica di un sindaco di provincia, per far posto ad un banalissimo parco giochi, una vera e propria WATERLOO della pianificazione urbanistica.

Cordiali saluti

Gino Vanelli