Cosenza, la Gulia per l’otto marzo presenta il suo menù : “No mimosa”

Advertising

Dopo il contro Festival, ecco che ci risiamo.

La Gulia, trattoria tipica cosentina, propone, in occasione dell’otto marzo, a partire dalle 20, il suo menù “no mimosa”.

Il maestro Nunzio affronta ancora una volta in maniera dissacrante  attraverso le sue pietanze, ricorrenze sociali e culturali che oramai hanno fatto il loro tempo.

Un modo per rendere ancora più saporita una serata dai toni gastronomici e culturali fuori dagli schemi.

La proposta gastronomica, a menù fisso di 25 euro, abbraccia alcuni classici della cucina cosentina: lagane e ceci, strascicati zucca e caciotta. Costine di maiale ara cusentina con contorni vari. Arista di maiale nero su vellutata di verdure, macedonia e caffè. Il tutto innaffiato con un ottima chiarenza locale.

Non c’è che dire, un menù degno di una serata che non vuole essere solo un peccato di gola, ma anche un momento di riflessione sul vero significato di questa importante data. Tra una pietanza e l’altra, gli ospiti potranno gustare anche la poesia e le musiche di Emanuele Gagliardi e Rocco Moccia. Che dirvi, la soddisfazione è assicura. Non mancate. E buon appetito. Viatu a chini cci va!