Cosenza, la Notte del Liceo Classico: “Una festa della città”

Grande successo per la III EDIZIONE DE “LA NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO” che si è tenuta presso il Liceo Classico ‘B. Telesio’ di Cosenza dalle ore 18 alle ore 24.
Advertising

La città, nonostante le avverse condizioni metereologiche, ha partecipato numerosa dimostrando quanto sia attaccata a questa scuola che rappresenta un pezzo importante della storia e della formazione cosentina e calabrese.

E’ stata una vera e propria festa della città, prima ancora che della scuola: a partire dalle ore 18.00 tutti i licei classici d’Italia che hanno aderito all’ evento, hanno dato inizio contemporaneamente alla “notte bianca” del Liceo Classico.

Il Dirigente del Liceo Classico Telesio, Antonio Iaconianni, entusiasta ha così commentato: “Quella di quest’anno è stata un’edizione meravigliosa: indiscussi protagonisti, anche questa volta, sono stati i nostri studenti che hanno dimostrato quanto amore hanno per la loro scuola ed i loro docenti che li hanno seguiti con tanta dedizione. E’ stata l’edizione in cui si sono contemperati tradizione e modernità. Il tema trattato è stato: “Passato Prossimo: donne ed eroine del tempo antico”.

“C’è, poi, stata – ha continuato il Dirigente – una grande partecipazione dei cittadini cosentini e non solo, che hanno dimostrato, ancora una volta, di considerare il Liceo Classico ‘Telesio’ scrigno di formazione e di cultura da custodire, preservare e valorizzare. Il Telesio è certamente la scuola che ha contribuito, nella sua lunga storia, a formare tanti giovani valenti calabresi che poi sono diventati classe dirigente.
“Il mio augurio – ha concluso il Dirigente – è che da queste esperienze positive si possa trarre spunto ed entusiasmo per continuare ad investire con determinazione nel mondo della scuola, affinché da una collaborazione proficua tra insegnanti, famiglie, studenti e dirigenza possa nascere la scuola migliore per i nostri figli: una scuola moderna, ma che abbia solide basi in una cultura come quella classica che resta indiscusso punto di riferimento per una più completa formazione dei nostri giovani.

Appuntamento, quindi, all’anno prossimo con tante nuove sorprese che già abbiamo in cantiere”.