Cosenza, la (Roberta) Santelli dove la metto? Il nuovo “lavoro” della sorella di Jole

Ci vo’ furtuna intra a vita! E di sicuro, almeno per quel che riguarda il lavoro, Roberta Santelli, sorella della più famosa e bella Jole, di fortuna ne ha avuto, e continua ad averne.

Infatti la sorella della sanizza Jole, Roberta, è da una vita che incassa stipendi (e che stipendi) per lavori dove la sua presenza in ufficio non è richiesta. A sistemare Roberta, di volta in volta, ci ha pensato la nostrana Jole, che l’ha piazzata ovunque.

Alcuni esempi dei suoi trascorsi lavorativi:

Archivio Storico – Presidente Marcello Pera.

Assistente Parlamentare della Sen. Bianca Maria Fiorillo.

Membro della Commissione di Vigilanza sulla Cassa Depositi e Prestiti.

Funzionario Ufficio Legislativo del Gruppo Parlamentare Rinnovamento ltaliano.

Responsabile Commissione Lavoro, Lavori Pubbici e Trasporti, Pubblica lstruzione e Università, Giustizia.

Assistente Parlamentare dll’on. Prof. Gaetano Pecorella.

Segreteria Unione Camere Penali.

Assistente Parlamentare del Sen. Marcello Pera.

Segreteria Dipartimento Giustizia di Forza ltalia.

Capo della Segreteria Particolare del Presidente del Senato Prof. Marcello Pera.

Chiunque capisce che sono lavori fittizi, per lo più piaceri chiesti da Jole ai pezzotti del partito per sistemare la sorella. Come fanno tutti i parlamentari: prima di ogni altra cosa si adoperano per sistemare parenti e amici degli amici.

A tutto questo va aggiunto anche che da un anno a questa parte la Roberta è stata nominata insieme a Roberto Albano (in sostituzione di Giuseppe Cirò), Vincenzo Pezzuto, Emanuela Gagliardi, Angelo Brutto, Federico Totera, Geppino De Rose, Marcello Falbo, Eva Catizone, nel famigerato staff del sindaco con “funzione di supporto al sindaco Occhiuto”.

Un modo per dargli un altro stipendio senza mai fare un solo giorno di lavoro. Cose che succedono solo agli impastettati di un certo livello, che la disoccupazione, beati loro, non sanno manco cos’è. Per loro c’è sempre pronto uno stipendio ed un lavoro che non bisogna svolgere.

Ma la novità di oggi è che oltre ad essere nello staff del sindaco, la Roberta, confessa di recarsi tutti i giorni a Catanzaro per svolgere un altro lavoro. La prova sta in questo suo commento in risposta ad un post a Giuseppe Cirò che polemizzava sul traffico in entrata a Cosenza. 

Ma dico io: questa, quanti lavori ha? Abita fuori città e viaggia? Oppure si reca altrove? e ancora: che ci va a fare tutti i giorni a Catanzaro alla Regione? Chiedo: non dovrebbe stare negli uffici comunali di Cosenza a svolgere il suo lavoro di funzione di supporto al sindaco?

Certo è che ci vuole culo nella vita. E Roberta Santelli il culo ce l’ha.